Volare in jet privato: Ibiza, Mykonos e Olbia le mete più gettonate

Volare in jet privato: Ibiza, Mykonos e Olbia le mete più gettonate

14 Agosto 2020

Le vacanze estive al mare sono sempre tra le più gettonate dai turisti italiani e le prenotazioni confermano il trend anche per quest’anno. Per quello che riguarda le destinazioni più richieste, tra le mete italiane svetta Olbia, sulle magnifiche coste sarde. Guardando all’estero, invece, grande successo è stato intercettato da Mykonos, isola greca da sempre molto amata dai nostri connazionali, e da Ibiza, punto di riferimento del turismo delle Baleari.

In questa nuova era post Coronavirus sono state riscritte le regole degli spostamenti: proprio per viaggiare sicuri e vedere rispettate le misure anti-Covid, sono in tanti coloro che attualmente preferiscono spostarsi con un Jet privato rispetto ai tradizionali voli di linea.

Oggigiorno, infatti, la spesa da sostenere per un volo privato è più contenuta, soprattutto se la si divide con amici e familiari. I vantaggi, per di più, oltre alla maggiore sicurezza garantita, vanno dalla flessibilità del giorno e dell’orario di partenza alla possibilità di personalizzare il menù a bordo. Anche i bagagli possono essere trasportati senza limiti specifici da dover rispettare, godendo della tranquillità di poter andare in vacanza senza sorprese sulla tabella di marcia.

Olbia: tra spiagge mozzafiato e resti archeologici

Il mare della Sardegna, in special modo quello che bagna la costa di Olbia, ha sfumature che vanno dal verde all’azzurro ma soprattutto presenta acque cristalline dove è davvero un piacere nuotare e rilassarsi.

Una delle spiagge più visitate di questa località è, senza dubbio, Pittulongu (o Puntale Lungo):si tratta di un delizioso tratto di terra a forma di mezzaluna in cui la sabbia bianca richiama proprio un paesaggio quasi lunare. Poco vicino sorge la Spiaggia dello Squalo, altrettanto gettonata e apprezzata dai turisti. Ovviamente, in entrambe le aree sono presenti strutture ricettive e servizi di ogni genere, compresa la possibilità di fare snorkeling o windsurf.

Ma Olbia, come tutta la Sardegna del resto, presenta anche numerosi tesori di tante antiche civiltà: quella nuragica, quella greca e quella fenicia. Dopo una giornata trascorsa in spiaggia, si può allora fare visita alla Chiesa di San Paolo, squisitamente barocca, oppure al Museo Archeologico nell’isoletta del Peddone, con la sua necropoli greco-romana, o ancora alla tomba di Giganti e al Nuraghe Riu Mulinu, risalenti addirittura all’età del Bronzo.

Mykonos: una terra adatta a tutti

Non è un caso se la spiaggia più celebre di Mykonos si chiama Paradise Beach, dove di giorno si può sostare su una spiaggia meravigliosa di sabbia fine, mentre di sera si può ballare in una discoteca chiamata Cavo Paradiso, poco distante dalla riva.

Chi predilige lidi più tranquilli può invece passare una serena giornata in famiglia in un tratto più intimo denominato Agios Ioannis, mentre chi desidera godersi un po’ di riservatezza può rilassarsi presso l’esclusiva Psarou.

Non mancano le attrazioni anche all’interno, dove si snoda ad esempio la Matoyianni Street: passeggiando per le strette e caratteristiche viuzze, è possibile incrociare tantissimi negozi di ogni genere e, dopo lo shopping, giungere fino alla suggestiva Little Venice, con case costruite a filo d’acqua proprio come a Venezia.

Molte costruzioni, a Mykonos, presentano un peculiare colore bianco, in netto contrasto con l’azzurro del cielo e del mare: un effetto che si ritrova anche in monumenti religiosi quali la Chiesa Ortodossa o nei caratteristici Mulini.

Ibiza: mare incantevole e cittadine storiche

Da Platja d’En Bossa, dove la movida notturna si sposa con le onde del mare, a Cala Benirràs nella quale i ciottoli fanno da fondale per chi desideri un po’ di tranquillità, tutte le spiagge di Ibiza sono incantevoli e meritano una visita. 

Cuore pulsante di Ibiza e rappresentativa delle civiltà cartaginese, fenicia e romana che l’hanno colonizzata in passato, è Dalt Vila, diventata Patrimonio dell’Umanità, una cittadina caratteristica che non può non affascinare i visitatori.

Infine, chi ama le escursioni ma non vuole rinunciare alla vista del meraviglioso mare dell’isola, può avere un’esperienza indimenticabile visitando la cittadina di Sant Joan de Labritja, che si snoda tra calette, piccole chiese e il verde della natura.