VIDEO/ Turismo, i borghi d’Europa fanno rete con Villages of Tradition

12 Novembre 2015

Salvaguardare il patrimonio culturale e promuovere i luoghi e i paesaggi del turismo imparando dalle esperienze delle altre realtà europee.

E’ stato presentato ad Avellino “Villages of Tradition”, il progetto internazionale di cooperazione per il rilancio del turismo rurale, che vede un ruolo strategico del Gal Partenio come soggetto capofila della rete europea che coinvolge l’Italia e la Francia.

Alla kermesse che si è tenuta presso il Circolo della Stampa, hanno preso parte tra i vari Luca Beatrice per il Gal Partenio e il Roger Bataille, sindaco del Comune francese Ervy-le-Châtel insieme al Gal francese Othe Armance, rappresentato dalla presidente Isabelle Dickie.

L’obiettivo: fare il punto della situazione su quanto già realizzato e per diffondere i contenuti dell’offerta turistica proposta dalla rete internazionale.

Attraverso “Villages of Tradition”, progetto sviluppato nell’ambito dell’Asse 4 Leader, infatti, si è dato vita ad un network internazionale del turismo rurale, così come spiega il numero uno di Gal Partenio:

“Stiamo cercando di dare anche noi un giusto contributo per la costruzione dell’Europa dei popoli prima che di quella politica – ha detto Beatrice -. “Villages of Tradition” assume un valore importante perchè si sperimentano altre forme per attrarre turismo. Il brand ha già suscitato l’interesse di altri quattro Gal della Valle della Loira che hanno manifestato la volontà di entrare nel network, mentre, in vista della nuova programmazione, la rete internazionale verrà allargata anche ad altri paesi come la Spagna e il Portogallo. Noi pensiamo di imparare buone pratiche dalle esperienze di ciascuna realtà per aumentare i flussi di turismo”.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.