VIDEO/Santa Paolina, in Consiglio la programmazione dei fondi post sisma

0
2395

Questa mattina si è svolta a Santa Paolina un’importante seduta del Consiglio Comunale.

Tre i punti all’Ordine del giorno a cominciare dalla costituzione del Distretto Diffuso del Commercio denominato “Terrae Uniche” tra i comuni di Santa Paolina, Altavilla Irpina, Prata Principato Ultra, Tufo, Torrioni, Petruro Irpino, Montefusco, San Giorgio Del Sannio, Calvi, San Nazzaro, San Martino Sannita, con l’obiettivo di attivare dinamiche economiche, sociali e culturali per contribuire alla crescita del territorio.

Quale secondo punto, approvato l’aggiornamento del Piano di Protezione Civile, strumento indispensabile per individuare i principali rischi presenti sul territorio comunale, prevedere, prevenire e contrastare gli eventi calamitosi, tutelando la vita dei cittadini, dell’ambiente e dei beni.

Consiglio_Santa_PaolinaTerzo ed ultimo punto la programmazione della spesa dei fondi relativi alla ricostruzione post sisma del 1980/81. Il Comune di Santa Paolina ha, infatti, ricevuto la somma di 600mila euro dopo un inter molto lungo ed ha destinato metà della somma alla ricostruzione privata, dando quindi la possibilità agli aventi diritto di poter usufruire del buono contributo e gli altri 300mila per l’integrazione per i lavori di ricostruzione della Casa comunale. Nel corso dei lavori di ricostruzione del Municipio, infatti, si sono verificati alcuni imprevisti, primo fra tutti lo scavo archeologico dovuto al ritrovamento, al di sotto dell’area di sedime del fabbricato, di una necropoli.

Ma sulla lunga vicenda dei fondi del terremoto è lo stesso sindaco Rino Ricciardelli a spiegare i dettagli attraverso un breve excursus nel video che segue: