VIDEO/ Rastelli avverte l’Avellino: “Non fidiamoci del Cittadella”

0
5

C’è da riprendere la marcia casalinga per l’Avellino che domani ospiterà la cenerentonale del torneo Cittadella con l’intento di ribadire gli ultimi due acuti interni contro Bologna e Brescia. La sfida con i patavini è di quelle da prendere con le molle alla luce dei rischi che nasconde dal punto di vista dell’approccio mentale. In tal senso Massimo Rastelli non ammette cali di tensione alla vigilia del match che dovrà far dimenticare ai lupi la beffa finale del “Piola” con la Pro Vercelli. Il tecnico biancoverde non ha inserito nella lista Filkor e gli infortunati Vergara e Zito (quest’ultimo in gruppo durante la settimana, ma non ancora al meglio).

Precisazione. ”Siamo tutti concordi sul mercato, c’è sintonia con la società, il presidente ed i direttori che si occupano delle trattative di calciomercato. Non c’è alcuna diversità di veduta. Il centrocampista? Stiamo facendo le nostre valutazioni“.

Note liete. “Durante la sosta abbiamo lavorato molto. La partita di Vercelli ha dimostrato la nostra crescita, anche se sappiamo che dovremo migliorare. I complimenti degli avversari la dicono lunga. Il centrocampo mi dà ampie garanzie. Tutti i centrocampisti stanno dando il loro contributo. Le giocate viste sabato scorso sono frutto della crescita della condizione fisica”.

Occhi aperti. “La lezione dell’andata ci è servita per il prosieguo del girone d’andata. I passi falsi con Vicenza, Varese e Crotone ci hanno insegnato a fare molta attenzione a queste partite. Dovremo dare tutto perché il Cittadella non molla mai fino alla fine e cercare di ripetere la prestazione di Vercelli”.

Strategie mutate. “L’infortunio di Vergara ci ha fatto cambiare strategia. Ho adattato Bittante come difensore centrale e puntato su Almici al suo posto sulla destra. Credo molto in Regoli sul quale la società ha investito in estate”.

(di seguito il video della conferenza stampa)

Articolo precedenteIn auto sotto effetto di alcol e droghe causa incidente: denunciata
Articolo successivoVIDEO e FT/ Expo Milano, Irpinia presente. Capone: “Occasione unica”
Giornalista. Ottimo. Leva (calcistica) dell’86. Sono laureato in Scienze Politiche all’Ateneo di Salerno con tesi in Diritto Amministrativo Europeo e un Master di II livello in Economia e Gestione delle Imprese. Ma la mia è una vita dedicata allo sport, più precisamente al calcio. A raccontarlo ho cominciato sin da piccolo e con Irpinianews, il giornale online al quale mi sento più affine, sto diventando grande. Da due anni in forza alla redazione, prima come cronista di calcio minore e successivamente, anche come inviato, a seguire le vicende dell’Avellino Calcio. Il web è il mio mondo, mi piace catturare e offrire notizie in tempo reale. Ho lavorato presso l’ufficio stampa del Comune di Salerno, con l’agenzia di stampa Mediapress, ho preso confidenza con il mondo dei social network e della condivisione di informazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here