VIDEO/ Presentata la 45° Fiera di Venticano: appuntamento dal 24 al 28 aprile

0
646

Oltre 150 espositori provenienti da tutto il centro-sud Italia per 9 settori merceologici in cinque giornate di attività. Sono numeri che confermano l’appeal di un evento che ormai è ben oltre una fiera locale quelli emersi nel corso della presentazione della 45^ edizione della Fiera Campionaria di Venticano, che si è svolta questa mattina al Circolo della Stampa di Avellino.

A rivendicare con orgoglio il lavoro svolto da un team di giovani volontari, la presidente della Pro Loco Venticanese, Emanuela Ciarcia, che ha tenuto ad evidenziare proprio il grande impegno profuso per portare avanti una tradizione che ha voglia di crescere e di promuovere il territorio. «La Fiera non significa solamente aggregare espositori ma significa soprattutto generare incontro e dall’incontro non può che nascere uno spirito positivo, fatto di nuove idee, nuove opportunità, nuovi business. La voglia di rimboccarsi le maniche dei giovani della Pro Loco – sottolinea – è stata encomiabile ed è il primo grande risultato ottenuto per l’edizione di quest’anno». Che si preannuncia ancora più ricca e al passo con i tempi.

L’inaugurazione è in programma il 24 aprile alle 9.30. Nel pomeriggio, alle 18, il primo evento, con la masterclass sulle bollicine irpine “Venti di Bollicine” curata da Carmela Cerrone. Il tema delle comunità energetiche sarà al centro di un dibattito in programma venerdì 26 aprile mentre per le due giornate conclusive della Fiera, il 27 ed il 28 aprile, in collaborazione con l’Asl di Avellino saranno svolte giornate di sensibilizzazione con screening oncologici, mammografie e pap test. Nelle due serate conclusive, spazio alla musica, con il dj set a cura di Cosmo Radio Taurasi.

La Fiera Campionaria di Venticano gode del patrocinio della regione Campania, della Provincia di Avellino e del Comune di Venticano. «Dobbiamo ringraziare oltre che i volontari della Pro Loco anche gli sponsor sostenitori che – ricorda Emanuela Ciarcia – ci hanno spronato non solo con una partecipazione economica alla spese: penso a Rubicondo, alla Bcc Flumeri e al Gruppo 1NVPItalia». Emanuela Ciarcia ha ricordato anche come sia ormai giunto il tempo di offrire una diversa collocazione agli stand, magari completando e potenziando la struttura fieristica già esistente a pochi passi dall’area espositiva. Sulla stessa falsa riga si è espresso il sindaco di Venticano, Luigi De Nisco. «La Fiera ha consentito a Venticano e all’intera area di farsi conoscere oltre i confini provinciali. Abbiamo un progetto per il completamento del polo fieristico, occorre una volontà a procedere in tal senso».

La Pro Loco Venticanese ha raccolto i complimenti del Presidente di Unpli Campania, Tony Lucido, intervenuto alla presentazione dell’evento. «Nella Fiera Campionaria di Venticano c’è tutto l’estro creativo dei giovani che dedicano tempo ed attenzione all’organizzazione, un esempio per molti, anche per la classe dirigente. Un tempo che donano senza ritorno. Venticano è la risposta più forte ad un territorio che è in sofferenza: la desertificazione si combatte anche attraverso iniziative come questa». Di «risposta positiva ai problemi» e di «energie da sostenere» parla invece il presidente provinciale dell’Unpli, Giuseppe Silvestri. «L’Irpinia vuole avere un ruolo importante nella promozione del territorio ed iniziative come la Fiera campionaria testimoniano proprio questa volontà di alzare la testa. E’ un dono alla comunità del mondo dell’associazionismo locale, un patrimonio da sostenere a tutti i livelli».