VIDEO / “Noi, ex positivi, in posa per beneficenza”. Cervinara, dal virus alla solidarietà. “Uniti si vince”

10 Dicembre 2020

Alfredo Picariello – C’è chi azzanna uno sfilatino, chi gioca con i figli, chi guarda la tv e chi, anche dal letto dell’ospedale, prova a sorridere e ad infondere ottimismo. Per se stesso e per gli altri. Scene di quarantena quotidiana di positivi al covid-19, scatti di sguardi, sorrisi, ansie, tamponi, nel periodo peggiore per Cervinara, tra i paesi irpini più colpiti dalla seconda ondata di coronavirus.

Quelle foto rimbalzavano da un telefono all’altro, grazie all’intuizione di Giacomo Silietti. Nella “disperazione” della solitudine e della paura, per non sentirsi solo e per non far sentire soli gli altri “compagni di sventura”, Giacomo decide di creare un gruppo whatsapp che chiama “I positivi”. L’unione fa la forza, soprattutto nei periodi più difficili. Quel gruppo, per i contagiati che vivono isolati dal resto del mondo, diventa subito una seconda famiglia, una seconda casa, dove si condividono le ansie quotidiane e dove si “sfida” la malattia.

Un supporto psicologico ma, a volte, non solo. La grande famiglia di rete oggi è ancora unita. Anzi, forse lo è ancora di più, perché tutti insieme hanno deciso di metterci ancor di più la faccia. Nasce così il calendario “I Positivi. Mai più soli”. Volti e nomi che faranno compagnia, per i prossimi 12 mesi, chi deciderà di acquistarlo. L’offerta è libera, il calendario lo si trova in diversi negozi di Cervinara. Il ricavato andrà tutto a supporto della Misericordia, altri “angeli” della solidarietà.