VIDEO / Lotta agli sprechi di acqua e all’inquinamento del fiume Sabato: l’Alto Calore c’è

0
753

Fiume Sabato meno inquinato grazie all’ampliamento ed al miglioramento dell’impianto di depurazione di Manocalzati. L’Alto Calore ha accelerato i tempi e sta per affidare la gara di appalto che renderà più funzionale l’impianto che serve diversi comuni della provincia di Avellino. In tutto sono 19 (Avellino, Atripalda, Candida, Capriglia, Cesinali, Manocalzati, Mercogliano, Aiello del Sabato, Summonte, Ospedaletto, Montefredane, Monteforte, Parolise, San Potito, San Michele di Serino, S. Stefano del Sole, S. Lucia di Serino, Serino), compreso il consorzio Asi.

Allo stato attuale, l’impianto di depurazione è in grado di rispettare i limiti imposti dalle norme ma non può ricevere ulteriore carico. Per questo motivo, ecco il progetto che prevede la realizzazione di una quarta linea acque che consentirà il trattamento di tutti gli scarichi del comprensorio. La realizzazione delle nuove opere, consentirà di effettuare manutenzioni radicali e cicliche sulle altre tre linee esistenti e, soprattutto, di far fronte, nel periodo invernale-primaverile, all’aumento di portata idraulica. Previsto anche il potenziamento della disinfezione chmica.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Campania per circa 6 milioni di euro ed è stato reso possibile grazie all’impegno professionale dei tecnici interni all’Alto Calore (ingegneri Monaco, Iannacchino, Cella) con la supervisione e la consulenza del professore Simonelli, esperto del settore. Ma l’impegno dell’ente di corso Europa è rivolto anche a combattere gli sprechi di acqua ed i furbetti che non pagano le bollette.