VIDEO / Il Primo maggio torna in piazza anche in Irpinia: “Sviluppo, la Regione batta un colpo”

0
635

L’ultima volta insieme a Lioni, nel 2018. Il Primo maggio di quest’anno assume diversi, importanti significati anche in provincia di Avellino. Innanzitutto, come detto, ritorna ad essere unitario. In piazza di nuovo insieme, dopo 4 anni, Cgil, Cisl e Uil. Poi, dopo i due anni di pandemia, si ritorna in presenza, si ritorna per strada. Quella scelta in Irpinia è piazza Agnes, nel pieno centro di Avellino.

Ed ancora, anche nel capoluogo irpino, i colori delle bandiere dei sindacati si mescolano a quelle della pace. Perchè, tra le questioni che la triplice pone sul tappeto, c’è la richieta di cessazione immediata del fuoco in Ucraina.

“Al lavoro per la pace” è infatti lo slogan scelto a livello nazionale dai sindacati. In Irpinia, alla voglia di pace, si abbina quello di rinascita di questa terra.

Cgil, Cisl e Uil utilizzano il palco del Primo maggio ad Avellino per mandare un messaggio forte e chiaro a De Luca: serve un confronto immediato per il futuro delle aree interne, dicono all’unisono. Dunque, i segretari provinciali della Triplice, Fiordellisi, Vecchione e Simeone, non hanno alcun dubbio: Palazzo Santa Lucia ci dica cosa vuol fare per l’Irpinia.