VIDEO E FOTO / Bianca Irpinia, nessun grosso disagio. Ma l’attenzione resta alta. I vigili del Fuoco: “Uscire solo per necessità ed evitare avventure in alta quota”

13 Febbraio 2021

Alfredo Picariello – Al momento è una gioia per i bambini ed una manna dal cielo per le falde acquifere. E, tutto sommato, un bel quadro da vedere un po’ per tutti. L’Irpinia imbiancata – come nelle previsioni che a medio termine, ormai, ci prendono sempre – non fa registrare grossi disagi. La neve ha cominciato a scendere poco dopo le 4 di questa mattina e, in poco tempo, ha coperto tutta la provincia di Avellino.

Il piano di emergenza sta funzionando. Ci si è preparati in tempo, con la riunione di ieri mattina in Prefettura del Comitato operativo per la viabilità. I mezzi spargisale sulla “Napoli-Canosa” sono entrati in azione già da ieri per garantire le condizioni minime di sicurezza. Autostrada osservata speciale grazie alle pattuglie della Polizia stradale di Avellino. Controlli anche sull’Ofantina Bis, la Nazionale delle Puglie, quella verso il Mandamento, il raccordo Avellino-Salerno.

Anche l’amministrazione provinciale di Avellino ed il Comune capoluogo, hanno messo in atto i loro rispettivi piani di emergenza. Stesso discorso per i vigili del fuoco agli ordini del comandante Mario Bellizzi che ha predisposto la macchina organizzativa con spalaneve, gatto delle nevi, quad e motoslitta, sia nelle sede centrale che nei vari distaccamenti provinciali.

Circa 50 i caschi rossi in azione da questa notte. Al momento, non si sono registrati interventi di grande difficoltà. Uno di questi è stato effettuato sulla SS 7, nel territorio di San Michele di Pratola, dove un camion per la raccolta dei rifiuti è uscito fuori strada. Con l’ausilio dell’autogru, il pesante automezzo è stato recuperato e rimesso in carreggiata.

Molti interventi sono stati richiesti a causa della caduta di alberi e rami lungo le strade. A Monteforte Irpino, sulla ptovinciale 27, in località Breccelle, la caduta di un albero ha ostruito interamente la carreggiata fino a quando non è intervenuta la squadra dei pompieri che ha provveduto a liberare la strada che collega Monteforte a Forino.

Nel pomeriggio dovrebbero abbassarsi ulteriormente le temperature, quindi potrebbero esserci nuove nevicate. Tra questa sera e domani, dunque, il pericolo maggiore dovrebbe essere il ghiaccio. Per questo motivo, il comandante dei vigili del Fuoco consiglia di mettersi in viaggio in auto solo in casi di necessità e sempre muniti di gomme da neve, termiche, oppure di catene. E di uscire possibilmente in maniera singola e di evitare “avventure” in alta montagna.