VIDEO/Bonito: Marcia per la salute e l’informazione su elettromagnetismo

0
1625

Tulipani rossi in mano quali simbolo dell’amore per il proprio territorio, musica e striscioni per invitare ad una riflessione sui temi della salute da difendere e del progresso da governare. Una marcia pacifica organizzata dall’Associazione “Libertà è partecipazione” che ha attaversato Bonito, dalla villa comunale alla piazza, per una maggiore consapevolezza sull’elettromagnetismo.

Tutto nasce dall’istallazione di una mega antenna per la telefonia in località “Cinquegrane” ma la “lotta” non riguarda solo Bonito perchè, pian piano, l’intero territorio sarà invaso da queste torri che irradiano onde elettromagnetiche potenzialmente nocive per la salute, come attestano i tanti studi portati quale esempio dai cinque giovani, medici ed ingegnieri che hanno creato prima il comitato ed ora l’Associazione “Libertà è partecipazione”.

Non si tratta di un “No” alle antenne, sarebbe anacronistico, ma della richiesta di poter partecipare alla scelta dei siti al fine di individuare allocazioni distanti delle abitazioni. Nel caso di Ciquegrane si chiede la delocalizzazione presso il PIP.

Una domenica mattina diversa a Bonito. La “Marcia per la salute e l’informazione consapevole” ha unito persone di ogni età e di diversi paesi: genitori con bambini e neonati, mamme incinte, anziani, ma soprattutto tanti giovani. Tra queste persone c’è anche chi ha vissuoto sulla propria pelle i danni dovuti all’elettromagnetismo.