VIDEO/ Avellino, cassa integrazione e mobilità in deroga: protestano gli operai irpini

0
6

Sit in di protesta dei lavoratori della provincia di Avellino stamane in corso Vittorio Emanuele ad Avellino, sede della Prefettura della città capoluogo.

Sono centinaia gli operai dell’Irpinia che rischiano di non ricevere più alcun sussidio a causa della riforma sulla cassa in deroga.

Cgil e Uil hanno promosso la manifestazione odierna. La richiesta dei sindacati e dei lavoratori, per la maggior metalmeccanici e chimici, è netta: bloccare la circolare ministeriale che esclude di fatto la possibilità di accedere alla mobilità in deroga per coloro i quali quest’anno terminano la mobilità ordinaria, lavoratori che, non avendo usufruito del sostegno in deroga, resteranno senza alcun reddito.

Una delegazione dei lavoratori ha incontrato il capogabinetto dell’Ufficio di Governo Ester Fedullo che ha assicurato vicinanza e impegno di Palazzo di Governo a rappresentare presso il Ministero del Lavoro e presso la Regione la preoccupante situazione.

“Alla Prefettura – ha affermato Vincenzo Petruzziello, numero uno della Cgil irpina – abbiamo chiesto di intervenire in sede ministeriale affinché ci sia una proroga per tutti, ma soprattutto che ci siano garanzie per lavoratori che hanno un’età media tra i 40 e i 50 anni e che difficilmente riuscirebbero oggi a trovare una nuova occupazione. Oltre 300 persone solo in Irpinia che rischiano di rimanere scoperti da qualsiasi forma di sostegno, a causa della riforma sugli ammortizzatori sociali che non garantisce più nessuno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here