VIDEO / Afghanistan, il cardinale Parolin: “Si è creata troppa sofferenza”. L’impegno della Protezione Civile

5 Settembre 2021

Alfredo Picariello – In prima linea l’irpina Claudia Campobasso, dirigente della Protezione Civile della Campania. E’ impegnata attivamente da giorni nell’accoglienza dei profughi afghani. Si lavora incessantemente per garantire accoglienza e assistenza alle famiglie provenienti da Kabul. L’Unità di Crisi della Regione ha immediatamente disposto, in aggiunta ai test antigentici eseguiti a Roma, tamponi molecolari in ingresso.

Sulla crisi internazionale in atto, il segretario di Stato Vaticano, il cardinale Pietro Parolin, in visita al santuario di Montevergine. “La situazione dell’Afghanistan non è semplice e la stessa comunità internazionale è in grosse difficoltà. Si poteva arrivare alla decisione di ritirare le forze occidentali, ma in una maniera più ordinata e senza creare tutta questa sofferenza”.

“Non abbiamo grandi mezzi, ma abbiamo cercato di seguire la situazione dal punto di vista umanitario – aggiunge Parolin – e mantenendo i contatti con chi opera lì. Siamo riusciti a portare a casa il sacerdote e le suore di Madre Teresa che non volevano lasciare i ragazzi che assistevano. In mezzo a tante situazioni di violenza, che ci siano gesti di amore così, da’ tanta gioia e speranza che si possa fare di più e meglio”.