“Viaggiando sotto le stelle”, a Grottolella la rassegna tra pace, arte e musica dedicata all’Ucraina

0
604
grottolella_belvedere

In una fase storica come l’attuale, in cui la guerra non è più un fantasma del passato o del futuro, ma costituisce una dimensione stabile e ricorrente, parlare di pace può essere educativo. L’etimologia della parola pace deriva dalla radice sanscrita “pac/pak/pag”, legare, saldare, unire. Non è perciò una condizione spontanea dell’esistenza, bensì un presupposto da raggiungere insieme, attraverso la volontà e l’impegno.

Parte da questi presupposti, l’edizione 2022 di “Viaggiando sotto le stelle. Grottolella-Kyiv tra pace, arte e musica”, la rassegna itinerante d’arte e musica (jazz, swing e blues) promossa dal Comune di Grottolella con il patrocinio della Provincia di Avellino e di Sistema Irpinia, che quest’anno punterà il telescopio del suo Osservatorio Astronomico sull’Ucraina.

Accanto ai tradizionali e nuovi stand enogastronomici e di degustazione, ci saranno prodotti della cultura culinaria ucraina. Così come ai tanti artisti presenti e alle suggestive performance si affiancherà uno spettacolo curato dall’Associazione Ucraini Irpini.
Simbolica e ricca di significato l’installazione artistica del Maestro Giovanni Spiniello “Il sangue non è acqua” in mostra nell’antico Palazzo Pellegrini e la personale del Maestro ucraino Petro Smykovskyi, presso la Biblioteca comunale. I due artisti terranno anche due masterclasses rivolte a bambini sui temi della libertà, della tolleranza, del rispetto e dell’amore.

«L’installazione nel palazzo Pellegrini – dichiara Giovanni Spiniello – vuole essere una preghiera, per l’Ucraina e per le guerre sparse in tutto il mondo. La fragilità umana di un uomo in preghiera in carrozzella che si contrappone ai sogni imperialista di dominio, invasione e distruzione. Gli occhi dei bambini cancellati prima della primavera in fiore fanno fermare il cuore, l’anima per un attimo. Quale arte, quale estetica può esistere di fronte ai disastri di una guerra così devastante? L’estetica senza l’etica è un sacco vuoto senza valori – conclude il Maestro Spiniello.

“Fatti non foste per viver come bruti ma per nutrire virtute e conoscenza” e noi dobbiamo conoscere, guardare, osservare senza lasciarci abbrutire dalle brutture di cui questo mondo è pieno. Non ci resta che la preghiera e l’amore».

I vicoli del centro storico saranno animati da Ilaria Scarano, Luca Scarpati, Luca Aquino e
Salvatore Iermano, Collettivo Agata, trampolieri e farfalle danzanti.
Le opere in mostra sono degli artisti Raffaele Capone, Antonio Centrella, Serena D’Onofrio,
Antonella Gensale in arte Mari, Antonio Manganiello, Celeste Napolitano, Federico Natale,
Lara Nex Oliva, Vincenzo Tino, Generoso Vella.
Live concert con i Barabba Blues, MjC Percussion’ Sax, Antonio Scafuri e Sandro Amato e i
Vintage Cafè Trio.
L’osservatorio astronomico, con postazione didattica, sarà curato dall’Associazione AstroAtripalda.
Ampio spazio ai prodotti del territorio con le aziende agricole e vitivinicole locali Cinque Quattro, Coluccino, Crypta Castagnara, Sciamando Apicoltura, Terra dei nonni, Nittolo.

Parteciperanno all’evento la A.S.D Polisportiva Fènix di Grottolella attraverso delle dimostrazioni di Badminton, a cura di Michele Spiga, Direttore Tecnico dell’Atletica Avellino, e Costantino Maietta, Delegato Provinciale della Federazione Badminton, e la A.S.D. Rajptus di Avellino con dimostrazioni di scherma, a cura del Tecnico Federale, Ramesh Rajput, e del Delegato Provinciale della Federazione Italiana Scherma, Daniela Pagnotta.