Vertenza 118: domani l’incontro tra Asl e il responsabile regionale

0
5

Avellino – Dopo l’ufficializzazione della posizione dei sanitari del 118, da ieri in protesta per la mancata conversione dei contratti da parte dell’Asl Av2, l’azienda diretta da Roberto Ziccardi provvede ad un chiarimento rispetto alla nota “un po’ enfatica” diramata dai sindacati. “L’attesa dei medici – spiegano dalla Asl – è legittima ma va scadenzata nel tempo. La Direzione aziendale ha sempre previsto una naturale istituzionalizzazione del rapporto, cosa facilmente documentabile, ed ha sempre guardato la questione con grande favore nella certezza che la stessa istituzionalizzazione avrebbe portato miglioramenti sia al servizio che all’esperienza lavorativa e professionale dei medici”. Ad avallare la posizione dell’ente il fatto che le norme regionali prevedono che la regolarizzazione dei sanitari avvenga entro il 31 dicembre 2008 a maturazione dei 5 anni di attività. “In un contesto economico e finanziario di contenimento di costi e volumi di spesa, apposite delibere obbligano la Regione, nell’ambito degli obiettivi relativi all’indebitamento netto delle Pubbliche Amministrazioni, a ricondurre le Asl e le Aziende Ospedaliere a rispettare gli equilibri economici e finanziari fissati dalla Legge. La pianta organica è sufficiente a coprire i presidi attivati attualmente. Quindi, quando sarà possibile attivarne altri, anche l’allargamento della pianta organica sarà oggetto di discussione”. Una operazione che avrà il costo di 800mila euro annui a carico della Asl, somma che “… andrebbe ad aggiungersi al bilancio che a fine anno non può essere ulteriormente forzato. Né tale somma poteva essere inserita nel bilancio di previsione così come imposto dalla Regione. Inoltre per quanto attiene i provvedimenti generali e di indirizzo emanati in merito dalla Regione, tuttavia da Palazzo Santa Lucia non è pervenuto alcun finanziamento aggiuntivo”. Chiarimento fatto, la Asl corre ai ripari: domani la direzione incontrerà il responsabile regionale per studiare tutte le possibilità per una regolarizzazione dei rapporti di lavoro mediante la riconversione e il transito alla dipendenza a partire dal 1 gennaio 2007.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here