Verso le regionali – M5S: Costa con la Ciarambino per dare un’immagine di coesione

Verso le regionali – M5S: Costa con la Ciarambino per dare un’immagine di coesione

11 Luglio 2020

Michele De Leo – La presenza del Ministro dell’ambiente Sergio Costa – all’iniziativa del Movimento Cinque Stelle di presentazione dei candidati per il consiglio regionale della Campania – al fianco di Valeria Ciarambino è sembrata quasi fisiologica. Del resto, il nome dell’ex Generale di brigata dei carabinieri forestali è stato – per lunghe settimane – indicato come probabile candidato nel caso di un’intesa per una coalizione unica di centrosinistra. La presenza di Costa all’iniziativa tenutasi presso il Teatro Sannazzaro di Napoli presta, però, ad un’altra chiave di lettura: dare non solo un’immagine di compattezza del Movimento, ma anche di omogeneità di pensiero per quanto concerne la bocciatura dell’operato del Governatore uscente De Luca. Del resto, la stessa Ciarambino – a margine dell’iniziativa – ha evidenziato: “presentare una squadra di candidati con tante competenze, della quale sono orgogliosa e avere insieme a me, al mio fianco, un servitore dello Stato come Sergio Costa è stata un’emozione fortissima. Insieme sfideremo chi ha già mal governato la nostra Regione, lo faremo con la forza di chi ha proposte concrete e realizzabili, sul lavoro, sulla casa, sul diritto alla salute, sull’ambiente. Loro hanno già avuto l’opportunità di governare e hanno fallito. Adesso è il momento di cambiare”. Costa, infatti, solo nelle scorse settimane ha espresso parole di apprezzamento sull’operato dell’ex sindaco di Salerno durante la fase di emergenza sanitaria e di lockdown. “Devo dire la verità – ha evidenziato il Ministro dell’ambiente nel corso della trasmissione Agorà – il Governatore De Luca ha messo la salute al primo posto. Se è sembrato talvolta rigido, lo ha fatto nell’interesse del cittadino”. Parole che avevano provocato qualche malumore tra i vertici regionali del partito ma che sono state prontamente dimenticate dall’abbraccio alla Ciarambino e agli altri candidati.