Verso le regionali: in Forza Italia è scontro Martusciello – Sibilia

Verso le regionali: in Forza Italia è scontro Martusciello – Sibilia

30 Dicembre 2019

L’avvio del confronto per la scelta dei candidati per il parlamentino regionale provoca già i primi malumori. Sono in tanti, infatti, ad ambire – nonostante si tratti di candidature per certi versi scomode – ad un posto in lista per tentare la scalata verso palazzo Santa Lucia. A differenza delle elezioni per la Camera dei Deputati ed il Senato, non ci sono posti blindati che assicurano un seggio: tutti i rappresentanti dovranno chiedere un voto personale, chiedere all’elettore di barrare il proprio simbolo di riferimento ed apporre il proprio nome e cognome. Gli schieramenti in campo non hanno ancora definito i nomi dei candidati alla presidenza: se il Governatore uscente Vincenzo De Luca – in attesa di incassare il sostegno delle varie forze politiche – è già sulla linea di partenza, pare confermata, per il centrodestra, l’indicazione di Stefano Caldoro. “Ho sentito il Presidente Berlusconi – ha detto l’europarlamentare Fulvio Martusciello nel corso del brindisi di fine anno a Pratola Serra – che ha confermato il nome dell’ex presidente”. L’obiettivo, adesso, è quello di formare liste forti per provare a portare i rispettivi candidati all’elezione. La fase embrionale del ragionamento provoca già tensioni e malumori. E’ il caso di Forza Italia: l’europarlamentare Martusciello impone – nella sua tappa irpina – la candidatura dell’ex Sindaco di Pratola Serra, Antonio Aufiero e provoca la reazione risentita del coordinatore Cosimo Sibilia e dell’ex primo cittadino di Montella Ferruccio Capone. Martusciello non manca stoccate nei confronti del presidente della Lega dilettanti e lo invita a fare un passo indietro in provincia per consentire la crescita di una nuova classe dirigente. Sibilia guida, infatti, il partito in Irpinia dal momento della sua fondazione. Il senatore non ci sta e parla di “arrogante invasione di campo”. L’investitura di Aufiero provoca pure la reazione sdegnata di Capone che attacca: “continuiamo a calare nei sondaggi perché sia a livello nazionale che locale, non si parla di programmi, prospettive e cose da fare ma ognuno pensa a curare esclusivamente il proprio orticello”. Provare a ricucire lo strappo sarà complicato. “Non ho mai chiesto voti a Sibilia – ha detto Martusciello – perché non ne ha: non è un caso se non abbiamo eletto neanche un consigliere comunale ad Avellino”. “Avere uno sponsor come Martusciello – è la replica di Sibilia – è il modo peggiore per chi intende scendere in campo per una competizione così importante come quella delle regionali”. Il percorso per la definizione della lista di Forza Italia lascia pensare a polemiche e scontri. Difficile immaginare quale corrente prevarrà nell’indicazione dei nomi che andranno a comporre la squadra irpina di Forza Italia a sostegno di Caldoro: crescono le quotazioni del consigliere comunale di Ariano, Filomena Gambacorta e di Fausto Sacco, rotondiamo doc. Le sorprese, però, non mancheranno.