Prove di ripartenza per Forza Italia e la coalizione di Centrodestra in Irpinia. Le amministrative 2022 e – soprattutto – le politiche del 2023 rappresentano tappe importantissime per i partiti e gli azzurri, insieme alla coalizione, scaldano i motori.

Con questo intento nasce l’iniziativa promossa e organizzata dall’Avvocato Anna Maria Vittoria Vecchione, nuova Coordinatrice cittadina di Forza Italia. Appuntamento giovedì 31 marzo alle 17:00 al Circolo della Stampa del capoluogo insieme al Coordinatore provinciale Carmine De Angelis, al capo dell’opposizione in Consiglio Regionale Stefano Caldoro, al senatore della Lega Ugo Grassi, ad Annarita Patriarca, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, e a Pino De Lorenzo per “DC – Verde è Popolare”.

“Con questa iniziativa – afferma la Coordinatrice Anna Maria Vecchione – presentiamo la mia nomina avvenuta un mese fa da parte di Carmine De Angelis, Coordinatore provinciale di FI. Sarà anche l’occasione per creare un momento di confronto all’interno del partito e con i nostri alleati. Dunque non una sterile presentazione bensì un modo per portare all’attenzione dei cittadini proposte e iniziative”.

Forza Italia vuole disegnarsi un ruolo da protagonista in questa nuova stagione politica, volgendo lo sguardo attento alle problematiche che da troppi anni si registrano ma che non trovano soluzioni sul nostro territorio. “Si riparte guardando al passato per non ripetere gli stessi errori – prosegue l’avvocato Vecchione -. Puntiamo a rimodernare il partito dei Moderati e dei Liberali con volti nuovi come il mio, anche se non del tutto estraneo alla politica”.

Le sconfitte alle ultime tornate elettorali si fanno ancora sentire all’interno degli Azzurri, ma per la Vecchione “Forza Italia mantiene un suo elettorato e una posizione importante all’interno della coalizione di Centrodestra. D’altronde i nostri avversari politici non è che diano un bell’esempio, a partire dal Pd che continua a farsi la guerra interna per le cariche, come è successo per l’Ato Rifiuti. Noi dobbiamo porre un’opposizione intelligente e necessaria a ricostruire una buona politica in provincia”.

Fallimentare è invece il giudizio della nuova coordinatrice sull’amministrazione Festa: “Servizi inefficienti, strade colabrodo, via Carducci perennemente intasata dal traffico dei bus, l’autostazione che è diventata un deposito di spazzatura, una sanità ai minimi termini con pazienti dimenticati al Pronto Soccorso perché non ci sono anestesisti. Insomma servizi essenziali assolutamente inesistenti in città”.

Da qui l’intuizione di Dino Preziosi, ex candidato a sindaco proprio di Avellino in quota Forza Italia, di allargare la coalizione che si opporrà all’attuale primo cittadino del capoluogo. “Idea condivisibile – precisa Vecchione -, tuttavia è ancora presto per esprimersi. Quello che posso dire è che, considerata la realtà avellinese, Forza Italia e il Centrodestra dovranno ragionare a 360° senza precludersi nulla”.