VD/Nasce fronte diversamente maggioranza. Festa: “Scelgo la città”

0
8

“Saremo diversamente maggioranza. Non ci sentiamo più legati alle scelte di questa amministrazione”. Gianluca Festa è irremovibile sulla sua decisione. Dopo lo strappo che si è consumato ieri l’ex vicesindaco di Avellino chiede subito un cambio di passo nell’interesse della città. “Non possiamo più guardare attoniti a quello che sta accadendo, per questo abbiamo deciso di impegnarci per risollevare le sorti della città”.
Il fronte dei ‘diversamente maggioranza’ composto da Festa, Petitto, Negrone, Giacobbe e Genovese è stanco dell’immobilismo in cui versa l’amministrazione che non riesce ad individuare soluzioni a problemi come la Bonatti, Piazza Castello, il Mercatone, Piazza Libertà: “Continuiamo a sentire diremo, faremo, studieremo e intanto la città muore. Ho chiesto più volte al sindaco cosa vuole fare per le opere pubbliche, per il commercio, per le politiche sociali, ma non ho mai ricevuto risposte concrete”.
L’invito di Festa per ricucire la rottura è una grande conferenza programmatica: “Diciamo alla città cosa vogliamo fare da domani e non in un futuro prossimo. Ripartiamo da una grande conferenza programmatica in cui esponiamo le soluzioni per risolvere le questioni che stanno portando Avellino verso il baratro”.
Il consigliere comunale inoltre respinge ogni accusa rispetto al desiderio di occupare un posto in giunta: “Tutto ci interessa fuorché un assessorato. Anzi ogni consigliere si rende conto di quanto sta accadendo e occupare oggi un posto tra i banchi di governo sarebbe un suicidio da un punto di vista politico. In questo momento non augurero neanche al mio peggior nemico di diventare assessore perchè prima occorre rendersi conto della direzione da prendere”. (di R.Iandiorio)

Guarda l’intervista

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here