Ex Eliseo, alla vergogna non c’è fine

0
49
Eliseo devastato

L’ex Eliseo è una delle fotografie che meglio immortalano degrado e abbandono ad Avellino. Una situazione, tanto incancrenita, che si è quasi diventati insensibili, peggio assuefatti, alle segnalazioni che tratteggiano lo stato pietoso della struttura. (Foto di copertina diffusa sul gruppo Facebook “Non sei irpino se”)

Le ultime immagini, diffuse dai cittadini in rete sul gruppo Facebook “Non sei irpino se”, mostrano nuovi graffiti sulle finestre della struttura, in parte danneggiate. La situazione, nel cortile di cemento intorno all’ex Gil, non è migliore. La zona è luogo ideale per bivacco, abbandono di rifiuti e danneggiamento di arredi urbani.

Le telecamere sono un deterrente insufficiente. I cittadini si domandano, ancora una volta, 

se davvero ci sia un piano di riqualificazione degli spazi all’orizzonte. Se la Fondazione, annunciata dal sindaco per gestire strutture nevralgiche per la cultura cittadina, sia una soluzione efficace. Intanto, mentre il medico studia, il paziente purtroppo muore.