Valle del Sabato: la morte corre sul fiume

0
5

La foto che vedete in copertina è stata scattata poche ore fa da cittadini di Tufo. Il Fiume Sabato, che oramai è solo un residuo fognario a cielo aperto, poco fa si presentava con lo scorrimento di una portata d’acqua scura e maleodorante, intercettata in altre zone della valle prima di Tufo, sulla quale stanno spiaggiando migliaia di pesci morti.

E’ l’ennesimo grave e nocivo episodio di inquinamento proveniente da aree incontrollate che stanno letteralmente uccidendo le popolazioni e i territori della Valle del Sabato rispetto ai quali ci si perde solo in chiacchiere e proclami senza far nulla e senza ascoltare il grido di dolore che si leva da cittadini e dai movimenti ambientalisti che da tempo stanno denunciando questa inaccettabile condizione di vita .

L’associazione Movimenti Locali invita le forze dell’ordine e gli organi della giustizia a perseguire i responsabili di questi veri e propri crimini contro l’umanità e le istituzioni a vigilare concretamente sulle attività di sversamento delle acque nei nostri territori che non reggono più a tale scempio.