Valeo, tra denunce e appelli: gli operai si rivolgono a De Mita

0
4

Avellino – Dopo il pre-accordo Valeo, gli operai in un’ennesima missiva denunciano e attaccano. “Complimenti a tutti coloro che hanno contribuito direttamente o indirettamente alla stesura del piano, a tutti coloro che pur essendo informati o chiamati in causa hanno ritenuto opportuno lasciare che le cose andassero per il loro verso senza il minimo intervento. Per questo interpreti di una situazione abominevole. Un ringraziamento ironico – si legge nella lettera del gruppo dei cassintegrati – particolare all’azienda, ai rappresentanti sindacali, ai mediatori, agli amministratori e onorevoli ‘passerella’”. Duro è lo sfogo dei lavoratori della Valeo che in alcun modo non accettano una situazione che a loro dir,e non apre le porte al futuro della certezza. “Anzi l’unica certezza c’è: l’avanzamento del piano industriale che porterà nel 2007 alla cassa integrazione straordinaria (500 euro mensile) per la quasi totalità dei dipendenti e poi la mobilità, anticamera del licenziamento”. Dopo le accuse e le dichiarazioni velenose un nuovo ed ennesimo appello, ma questa volta rivolto all’on. Ciriaco De Mita affinchè si faccia interprete del disagio dei lavoratori. “Vogliamo lavorare. Non vogliamo essere assistiti”. E poi. “Dove sono le commesse che avrebbero dovuto garantire almeno il futuro per i settanta occupati?”. Insomma ancora una volta il gruppo dei cassintegrati, così si definiscono, alzano la voce per vedere riconosciuto un loro diritto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here