Uxoricidio Cervinara, Rivetti condannato a 30 anni

0
8

Avellino – Michele Rivetti è stato condannato a 30 anni di reclusione dal Tribunale di Avellino per l’omicidio della moglie, avvenuto un anno fa a Cervinara. Il pm, la dottoressa Venezia, aveva chiesto l’ergastolo.
Il delitto si consumò davanti all’abitazione dei coniugi di Parco dei fiori, complesso di edilizia popolare di rione Cosma a Cervinara. Elisa Affinita, come ogni giorno, sta rientrando dai campi. Erano le 13. Il marito l’aveva attesa. Accecato dalla gelosia, era convinto che ormai lei da tempo la tradisse, le andò incontro impugnando una beretta illegalmente detenuta. Prima la colpì con uno schiaffo, poi con un colpo alla schiena mentre la consorte tentava di fuggire alla furia omicida. Rivetti fu irreperibile per 48 ore, nascosto in una casolare di Arienzo, in provincia di Caserta. Poi fu arrestato ed associato presso la casa circondariale di Ariano Irpino.
Per la magistratura l’assassinio fu dettato da motivi passionali. Una gelosia ingiustificata, ha più volte sottolineato il pm, perché Elisa Affinita quotidianamente si recava al lavoro per mantenere la sua famiglia e non per tradire il marito. La donna aveva quattro figli, uno avuto da una precedente relazione e tre con Rivetti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here