Uno Tsunami a Monteforte Irpino. “La scuola sempre più vicina ai giovani”

0
4490

Non si spegne ancora l’eco della coinvolgente ed appassionante cerimonia di accoglienza delle prime classi tenutasi martedì scorso nell’aula Magna dell’istituto “Aurigemma” di Monteforte Irpino. Una festa che è stata caratterizzata dalla musica, voluta ed organizzata da tutto lo staff, su input del nuovo dirigente scolastico, la professoressa Filomena Colella. Per lei, un “battesimo di fuoco” riuscito alla perfezione. Dopo due anni trascorsi a dirigere l’Istituto comprensivo Marco d’Oggiono (Oggiono è un comune italiano di 9.234 abitanti della provincia di Lecco, in Lombardia), l’arrivo nella “sua” Irpinia è stato emozionante e già carico di soddisfazioni.

“La mia parola d’ordine – spiega Colella – è innovazione. Punto a dare una nuova identità all’istituto per navigare insieme verso l’innovazione, costruendo un ambiente che si basi su due cardini essenziali: cultura e legalità. Devo dire, però, che ho trovato un terreno più che fertile, grazie all’ottimo lavoro svolto in questi otto anni da chi mi ha preceduto, ovvero la collega Rita Angela Medugno. A lei tanto di cappello. Trovo che l’innovazione sia fondamentale, perché contribuisce anche ad agire sulla disaffezione dei ragazzi nei confronti della scuola. Occorre aprirsi con slancio ed entusiasmo a tutte le novità, sia del mondo accademico che del mondo circostante. I nostri allievi dovranno essere coinvolti maggiormente. Agirò molto anche sul piano della formazione dei docenti, occorre relazionarsi con gli studenti in modo nuovo”.

L’attenzione al mondo esterno e la conseguente scelta di affidare ad un rapper l’apertura del nuovo anno scolastico, sono il frutto di esperienze vissute in prima persona dalla nuova dirigente scolastica.

“Quest’estate hanno spopolato tra i giovani soprattutto due canzoni: Nostalgia di Blanco e Shakerdando di Rhove. E’ questa la musica della nuove generazioni, anche dei miei figli, per questo motivo abbiamo deciso di affidarci all’estro e alla bravura di Federico Petrone – detto “O’Tsunami”, rapper irpino doc, e Luigi Guida, Dj, in arte “Lowa”. La scuola non è una discoteca, questo è certo, ma abbiamo voluto lanciare un messaggio importante: la scuola è vicina al mondo delle giovani generazioni, vogliamo scoprire anche il mondo interiore dei nostri studenti e lo vogliamo fare anche grazie alle canzoni che loro ascoltano”.

“Il risultato martedì è stato entusiasmante, Federico – che si esibito gratuitamente – ha spopolato. Pensi, alla fine hanno coinvolto anche me, ho ballato, hanno ballato un po’ tutti a dire il vero. La scuola non è un mondo a parte, questo deve essere ben chiaro. Andare incontro ai ragazzi è fondamentale, entrare nel loro mondo per motivarli allo studio è il nostro obiettivo. E poi, abbiamo voluto che il passaggio alle medie non fosse traumatico”.

Soddisfatta anche l’assessore alla Cultura di Monteforte. “La nuova dirigente – afferma Lia Vitale – ha tante bellissime idee in linea con i programmi della nostra amministrazione. E’ iniziato un anno sotto i migliori auspici, la scuola è destinata a crescere ancora. Un abbraccio caloroso per il nuovo anno scolastico a tutti, che sia ricco di nuove esperienze formative. L’amministrazione comunale sarà sempre al fianco dei ragazzi e docenti per accompagnarli in questo fantastico processo di crescita. La scuola è il luogo dove ciascuno potrà trovare la giusta linfa per scoprire il mondo che li circonda”.