“Uniti per Forino”, un’interpellanza al sindaco sulla Tarsu

0
3

Forino – Durante l’ultimo consiglio Comune di Martedì 18 Gennaio 2011, il gruppo consiliare di minoranza “Uniti per Forino”, al fine di trovare una soluzione al grave problema creatosi con l’invio di centinai di cartelle esattoriale esorbitanti, relative a TARSU e ICI ha presentato la seguente interpellanza al Sindaco e alla Giunta Comunale, chiededendo un eventuale condono e un’alleggerimento degli importi al fine di permettere ai cittadini di sanare le proprie posizioni contributive. Di seguito il testo.

“Come è ormai a tutti noto il Comune di Forino, tramite la SO.G.E.T. spa, sta chiedendo ai propri cittadini il pagamento dell’ICI e della TARSU dall’anno 2005 anche se gia’ prescritta. La legge finanziaria per il 2004 consente ai Comuni, nell’ambito delle loro attivita’ d’aggiornamento delle rendite catastali ed in deroga alle disposizioni fiscali vigenti, di applicare a ritroso l’eventuale maggiorazione del tributo, a partire dall’anno in cui la nuova rendita catastale doveva essere denunciata dai contribuenti. La stessa cosa sta avvenendo per la TARSU, adducendo una infedele o mancata denuncia. Ciò tuttavia per quanto rigurda l’ ICI, non vuol dire che all’applicazione della rendita per gli anni precedenti corrisponda la possibilita’ di esigere il tributo cosi’ aggiornato senza limiti di tempo. Il comune di Forino, invece, richiede anche i tributi per gli anni precedenti, addirittura per quelli prescritti per legge. Le cartelle esattoriali così notificate, contendono evidenti errori circa la proprietà e le particelle catastali attribuite erroneamente ai cittadini, il tutto aggravato dalle salatissime multe e sanzioni per mancata denuncia o infedeltà nella dichiarazione. Ci chiediamo e vi chiediamo: le denuncie presentate negli anni precedenti dai contribuenti Forinesi sono state liberate dalla polvere che le sommerge nella soffitta del comune, perché se così non fosse, e non lo è, le denuncie non sono state mai riscontrate ne dal Comune ne dalla SO.GET. spa, che daltronde è solita tenere tali comportamenti nei comuni dove ha operato, emblematico è il caso del Comune di Lecce dove gli uffici comunali sono stati inondati da numero impressionante di ricorsi e denuncie tutte fondate . Bene avrebbe fatto l’amministrazione comunale ad informarsi prima di affidare l’incarico. Cari amministratori di maggioranza è palese la vostra imperdonabile negligenza evidentemente siete sempre piu’ intenti a fare cassa, in quanto, il costo del servizio di smaltimento rifiuti già aumentato del 15% negli ultimissimi tempi, è coperto gia interamente dai soldi versati dai cittadini Forinesi, quindi sembra ingiustificabile questa “aggressione fiscale” messa in atto contro i cittadini di forino che vengono pertanto considerati solo come sudditi ai quali chiedere la gabella di turno, piuttosto che utenti con diritti e doveri. Ormai la frittata è fatta, avete sbagliato metodo, modo e tempo, visto il momento negativo congiunturale economico che sta attraversando il nostro paese e l’intera nazione. Le famiglie Forinesi già stentano a far fronte alle ordinarie spese familiari, mentre il già esiguo commercio è aggredito con notifiche di cartelle esattoriali che superano di gran numero le decine di migliaia di euro. E’ un qualche cosa di inaccettabile per chi ha cuore così come noi le sorti delle famiglie forinesi. Ci rendiamo conto che ormai la frittata è fatta ma questo non ci esime, come amministratori di questo Comune, trovare soluzioni che possano venire incontro alle giuste rimostranze dei ingenui cittadini che fidandosi dell’amministrazione hanno lasciato entrare nelle proprie abitazioni, fidandosi, personale delle SOGET che ha inescato l’invio di salate cartelle esattoriali. Chiediamo che l’intero Consiglio Comunale prenda coscienza di questa ingiusta e odiosa situazione venutasi a creare e proponiamo, a questa maggioranza, la fissazione, così come previsto dallo Statuto Comunale, di una data certa per lo svolgimento di una seduta del Consiglio Comunale a breve, per le determinazioni del caso. Pertanto fin da ora proponiamo come gruppo consilire Uniti per Forino, un ordine del giorno avente per oggetto approvazione dello schema regolamento comunale recante disposizione per l’applicazione del condono relativo alla TARSU, e per quanto riguarda l’ICI., la modifica del regolamento e la fissazione del valore delle aree fabbricabili ai fini dell’aplicazione dell’ aliquota per il 2005. Restiamo fiduciosi che il Presidente del Consiglio Comunale, il Sindaco e l’intera maggioranza recepiscano questo messaggio di responsabilità politica, per la disponibilità offerta per un condono fiscale comunale per mettere la parola fine ad una situazione economicamente insostenibile per la popolazione tutta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here