Ufficiale GdF morto durante kitesurf: aveva prestato servizio ad Ariano

0
2287
Ufficiale_GDF_Russo

Anche Ariano Irpino piange Roberto Russo, l’ufficiale della Polizia Economico Finanziaria della Guardia di finanza morto mentre faceva kitesurf probabilmente a causa di un malore.

Il tenente colonnello Roberto Russo, 40 anni, originario di Acireale in provincia di Catania, aveva diretto dal 2006 al 2008 la Tenenza della guardia di finanza di Ariano Irpino. Da tre anni era in servizio a Rimini quale comandante del Nucleo di polizia economico-finanziaria del comando provinciale.

Ed è proprio a Rimini che si è verificata la tragedia. L’uomo è stato visto riverso in acqua da un bagnino di salvataggio che lo ha portato subito a riva e gli ha praticato le manovre di primo soccorso per tentare di salvarlo.
Nel frattempo sono arrivati i soccorsi, Russo è stato trasferito d’urgenza in ospedale dove ha lottato tra la vita e la morte per diverse ore fino a quando sì è spento.

L’Ufficiale della Guardia di finanza aveva portato a termine numerose operazioni di carattere nazionale tra quelle di maggior successo la prima inchiesta sulla maxi frode dei bonus edilizi, talmente significativa da condurre il Governo Draghi ad una modifica della legge. Nel tempo libero era un appassionato di kitesurf e di moto.

Una notizia quella della scomparsa del giovane ufficiale accolta con grande dispiacere dai finanzieri della tenenza di Ariano Irpino attualmente diretti dal capitano Annalisa Di Blasi e dai colleghi che hanno fatto un tratto di esperienza lavorativa con lui sul Tricolle.