TV OLED: cos’è e quali sono le sue caratteristiche

0
398

L’evoluzione dei televisori negli anni è stata strabiliante, si è partiti dalle immagini in bianco e nero con effetti spesso deformanti, fino ad arrivare all’alta tecnologia odierna, come quella OLED (Organic Light-Emitting Diode), che viene adoperata per produrre televisori ultramoderni, che adoperano diodi organici per emettere luce al fine di riprodurre le immagini sullo schermo.

 

Per chiarezza bisogna specificare che un diodo è un semiconduttore che funziona come un interruttore. Ogni diodo, una volta sollecitato dall’elettricità riesce a ricreare un’enorme gamma di colori molto ricchi e di neri perfetti, rimanendo comunque eco friendly, poiché permette un importante risparmio energetico.

 

Gli appassionati di nuove tecnologie scelgono spesso questo tipo di tecnologia, perché più che un televisore si ha un portale che si può aprire sui mondi del gaming, oppure una poltrona in prima fila per vivere gli eventi sportivi preferiti, o i film più amati. Ovviamente è importante scegliere prodotti di marchi noti sul mercato per serietà e garanzia di qualità, come ad esempio le Oled TV di LG.

 

Caratteristiche di funzionamento

Quando si parla di TV OLED, si parla innanzitutto di basso consumo energetico, perché questa tecnologia è molto efficace dal punto di vista energetico.

 

Una TV OLED, anche grazie al fatto che non è retroilluminata, necessita di minore energia per far funzionare le molecole che emettono il fascio di luce, e ha un display OLED che non ha bisogno di circuiti, diventando per questo molto efficiente. I televisori OLED hanno i propri filtri del colore, che permettono la visione di neri più profondi, ampliando contemporaneamente la gamma dei colori. Dal momento che ogni singolo pixel può essere spento, queste TV hanno un rapporto di contrasto notevole, cosa che rende l’immagine molto più reale.

 

Il tempo di risposta è molto rapido, intendendo con questo quanto ci mette ogni singolo diodo per passare dalla funzione di “acceso” a quella di “spento”, cosa che permette di avere immagini molto nitide. Dal momento che i diodi degli OLED emettono sia luce che colore in modo indipendente, riescono ad avere un angolo di visione estremamente ampio, infatti gli schermi OLED possono essere guardati da qualsiasi punto senza che per questo l’immagine perda luminosità.