Tutela fiumi Parco Picentini: a Napoli la presentazione dello studio

0
6

Nusco – L’Autorità di Bacino Regionale in Destra Sele e il Parco Regionale dei Monti Picentini presentano presso la sala Convegni del Centro Direzionale di Napoli, i contenuti scientifici dello studio finalizzato alla caratterizzazione del Bilancio Idrico e alla determinazione del Deflusso Minimo Vitale e del corpo idrico di riferimento dei fiumi presenti nella estesa ed articolata catena montuosa dei Picentini.Verrà presentata la pubblicazione curata dalla Segreteria Tecnica Operativa del Destra Sele, diretta dal Segretario Generale Stefano Sorvino, con il supporto dei docenti universitari Pietro Celico e Maurizio Giugni del Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Salerno, nell’ambito del Progetto Integrato “Parco Regionale dei Monti Picentini” cofinanziato dall’Unione Europea.Lo studio, articolato in sei capitoli analizza ed approfondisce la problematica delle attività di monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee, presentando indicatori, indici e metodi.
Alla presenza dell’Assessore Regionale all’Ambiente Walter Ganapini, dell’Assessore all’Urbanistica Gabriella Cundari, di Angelo Palladino Assessore all’Ambiente della Provincia di Salerno e del Commissario Straordinario della Provincia di Avellino dr. Vincenzo Madonna esperti del settore, si presenteranno i risultati della ricerca, e si approfondiranno alcune importanti problematiche connesse alle fonti idriche presenti nell’area protetta dei Monti Picentini. Ciò alla luce del nuovo Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 (Norme in materia Ambientale) che assegna ai Parchi Regionali e Nazionali, importanti funzioni proprio sul razionale uso della risorsa acqua. Le relazioni tematiche verranno svolte da Sabino Aquino idrogeologo e presidente del Parco Regionale dei Monti Picentini. Quest’ultimo, come è noto, sin dal suo insediamento alla guida dell’Ente, ha messo in essere una serie di importanti iniziative finalizzate alla protezione delle risorse idriche del Parco da rischi di sovrasfruttamento ed inquinamento, in primis i ricorsi prodotti al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche contro le opere di captazione delle sorgenti del Sele e Calore da parte dell’Acquedotto Pugliese e al T.A.R. contro la realizzazione del Metanodotto da parte della Società Energy Plus.
Aquino tratterà della “Tutela delle Acque nelle aree Protette”, mentre Angelo Frattini, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, relazionerà sui “Reati ambientali e la tutela delle acque”. Il Segretario Generale dell’Autorità di Bacino in Destra Sele Stefano Sorvino parlerà della “Normativa D.Lgs 152/2006”. Il dirigente del Ministero dell’Ambiente Maurizio Pernice si occuperà della “Tutela delle acque e la Direttiva 2006/26 CE”. La tematica relativa all’ “Azione coordinata del governo delle acque” è stata affidata a Massimo Veltri, presidente dell’Associazione Idrotecnica Italiana. Mentre Il prof. Vincenzo Francani del Politecnico di Milano relazionerà “Sulla tutela delle acque sotterranee”. Infine il prof. Maurizio Siligardi dell’Agenzia Protezione Ambiente di Trento si occuperà del “Nuovo Indice IFF 2007 come strumento di gestione degli ambienti fluviali in linea con la Direttiva 2000/06 CE”. Nell’ambito del dibattito conclusivo sono previsti gli interventi del Direttore Generale dell’Arpa Campania Ing. Luciano Capobianco, del Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Adige Ing. Nicola Dell’Acqua, del Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Interregionale del Fiume Sele dr. Nunzio Di Giacomo e del Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Regionale del Sarno prof. Giuliano Cannata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here