Tunnel, nessuna norma di salvaguardia? Rossano interpella Patracca

0
9

Avellino – Tunnel, continuano le polemiche. Ancora una volta nel mirino del vice coordinatore provinciale di Forza Italia, Claudio Rossano, finisce l’assessore alla Riqualificazione Urbanistica del Comune capoluogo, Maurizio Petracca. “Destano preoccupazione le dichiarazioni dell’assessore Petracca – spiega l’esponente azzurro – relative alla realizzazione del nuovo tunnel e alla conformità dei lavori appaltati agli strumenti urbanistici vigenti. Oggi l’assessore scarica le responsabilità sul dirigente del settore urbanistica del comune di Avellino, che avrebbe dato un parere di conformità sull’opera. Ma restano aperte numerose questioni. Come ben dovrebbe sapere l’arch. Petracca, allorquando viene adottato un nuovo strumento urbanistico scattano le cosiddette ‘norme di salvaguardia’, che prevedono la possibilità di realizzare soltanto quelle opere che siano contemporaneamente conformi al nuovo strumento adottato (Puc Cagnardi) – e non ancora definitivamente approvato – e allo strumento urbanistico vigente (Prg Petrignani)”. Rimane quindi “…un mistero come il nuovo tunnel possa essere conforme al Prg Petrignani, che tale opera non prevedeva”. Ulteriori perplessità nascerebbero secondo Rossano dal tracciato dell’opera appaltata. “Difforme dalle previsioni del Puc adottato. E poiché il progetto esecutivo è stato elaborato dalla ditta che ha vinto l’appalto, nasce spontanea una domanda: è stata mai verificata la compatibilità urbanistica del progetto vincitore con gli elaborati del nuovo Puc adottato? A queste cose dovrebbero rispondere congiuntamente gli assessori all’Urbanistica Perrotta e l’assessore alla Riqualificazione Urbana Petracca, anche perché potrebbero derivare gravissimi danni erariali all’Amministrazione se le procedure adottate non fossero corrette e se l’iter di realizzazione del tunnel fosse giustamente bloccato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here