Tufo, opere abusive sulle rive del Sabato: sette persone nei guai

0
7

Carabinieri della Stazione Forestale di Avellino, nell’ambito di controlli mirati alla prevenzione e repressione dei reati nel settore urbanistico-edilizio in zone di particolare pregio ambientale, hanno denunciato sette persone ritenute responsabili, a diverso titolo, della realizzazione di opere abusive in area sottoposta a vincolo
idrogeologico e paesaggistico.

Tali opere hanno apportato modifiche sostanziali allo stato dei luoghi, mediante riprofilazione e modifica del pendio delle scarpate laterali del fondo privato interessato.

Nello specifico, in un agro del Comune di Tufo, in un fondo rustico privato ubicato nei pressi del fiume Sabato, venivano eseguiti dei movimenti di terra modificando notevolmente l’originario profilo orografico, paesaggistico e fisico del terreno. In particolare, venivano realizzate due scarpate per una superficie complessiva di 6500
metri quadrati in un’area vincolata idrogeologicamente e paesaggisticamente, che si
procedeva a porre sotto sequestro.

Alla luce delle evidenze emerse, a carico dei sette soggetti è scattato il deferimento in
stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Articolo precedenteSorpreso con l’hashish in auto: scatta una denuncia a Quindici
Articolo successivoLavoro irregolare, controlli a tappeto: scatta un’altra maxi sanzione
Giornalista. Ottimo. Leva (calcistica) dell’86. Sono laureato in Scienze Politiche all’Ateneo di Salerno con tesi in Diritto Amministrativo Europeo e un Master di II livello in Economia e Gestione delle Imprese. Ma la mia è una vita dedicata allo sport, più precisamente al calcio. A raccontarlo ho cominciato sin da piccolo e con Irpinianews, il giornale online al quale mi sento più affine, sto diventando grande. Da due anni in forza alla redazione, prima come cronista di calcio minore e successivamente, anche come inviato, a seguire le vicende dell’Avellino Calcio. Il web è il mio mondo, mi piace catturare e offrire notizie in tempo reale. Ho lavorato presso l’ufficio stampa del Comune di Salerno, con l’agenzia di stampa Mediapress, ho preso confidenza con il mondo dei social network e della condivisione di informazioni.