Truffa da 185mila euro e riciclaggio: in otto a processo

0
18

di Andrea Fantucchio – Ci sono anche tre avellinesi fra le otto persone rinviate a giudizio in un’indagine per truffa da 185mila euro e riciclaggio. Il processo inizierà a gennaio. Per gli inquirenti, nel 2017, un 32enne di Agropoli avrebbe prodotto note di presentazione di debito fasulle, riferite a una società, per una somma proprio di 185mila euro. Dopo che una donna (indagata per favoreggiamento personale) gli avrebbe sbloccato il conto, “congelato” dalla direzione della Banca di Credito Cooperativo cilentano.

I soldi sono poi transitati su altri conti correnti. Tre di questi erano intestati proprio ad avellinesi. Altre cifre sarebbero state utilizzate per delle ricariche telefoniche. Tutto questo proprio per nascondere il denaro frutto della truffa alla banca. A gennaio gli imputati dovranno difendersi in aula. Dove saranno assistiti, fra gli altri, dagli avvocati Carolina e Annibale Schettino del foro di Avellino e Gabriele Nuzzi, Gerardo Russomando e Vincenzo Mazzotta del foro di Salerno.