Truffa da migliaia di euro a Lioni: prosciolto

Truffa da migliaia di euro a Lioni: prosciolto

20 Novembre 2020

di AnFan – Truffa, prosciolto un 46enne che era finito agli arresti domiciliari, con l’accusa di aver preso parte a un raggiro da 7mila euro ai danni di una coppia di anziani di Lioni. Il giudice delle udienze preliminari presso il tribunale di Avellino, Marcello Rotondi, ha accolto la ricostruzione dell’avvocato Stefano Vozella, che aveva già ottenuto la scarcerazione del 46enne al Riesame, nonostante il parere opposto del Pm. La Procura, durante l’udienza preliminare, aveva chiesto una condanna.

Il 46enne e un 27enne erano accusati di essersi finti carabinieri. Poi il più giovane si era recato a casa della coppia di anziani per chiedere i soldi, come cauzione per un parente. L’unico elemento a carico del 46enne era invece l’auto intestata con la quale gli indagati sono arrivati a causa delle vittime. Troppo poco per dire che lui avesse commesso la truffa.