Irpinia, risarcimento da 73mila dalla Banca Popolare di Bari

Irpinia, risarcimento da 73mila dalla Banca Popolare di Bari

20 Novembre 2020

L’arbitro per le controversie finanziarie istituite presso la Consob ha stabilito che la Banca Popolare di Bari dovrà risarcire interamente un azionista di Caposele che aveva denunciato di essere stato convinto ad aderire all’aumento di capitale deliberato nel 2013 e 2014, sottoscrivendo titoli rappresentati da azioni e obbligazioni emesse dall’istituto bancario.

Per una cifra vicina ai 100mila euro. A dicembre erano stati arrestati anche degli ex amministratori dell’istituto bancario. Il ricorso è stato curato dall’avvocato Alfonso Sturchio del foro di Avellino. Nel ricorso si faceva riferimento anche a una violazione dei doveri di diligenza e correttezza da parte dell’istituto barese, rispetto agli obiettivi di risparmio del cliente e della profilatura del rischio.