Truffa, avvocatessa irpina condannata anche in Cassazione

Truffa, avvocatessa irpina condannata anche in Cassazione

19 Novembre 2020

di AnFan – La Corte di Cassazione ha scritto la parola fine sulla vicenda giudiziaria che riguarda l’avvocatessa irpina, Maria Virginia Cantone, 54 anni, con studio a Cervinara, già condannata in primo grado e in Appello a tre anni e otto mesi di reclusione, com pagamento di una provvisionale da 283mila euro.
Le vicende che riguardano la Cantone, difesa dagli avvocati Dario Vannetiello e Sergio Clemente, erano diventate di rilievo nazionale, quando l’avvocatessa si era spacciata per la sorella del capo dell’Autorità nazionale Anticorruzione (Anac), Raffaele Cantone.
Una delle parti offese, difeso dagli avvocati Claudio Frongillo e Federico Giusto, aveva raccontato di aver perso circa 260mila euro, affidandosi all’imputata per la cura della pratica legale.