Trevico-L’Ufita si prepara ad accogliere la stazione enogastronomica

0
2

Trevico – Sabato 2 dicembre sarà inaugurata la stazione enogastronomica della valle Ufita, realizzata a Trevico. Mentre domani, presso l’ex carcere borbonico di Avellino, ci sarà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione alle ore 16.30. Previsti per l’occasione la mostra mercato, i convegni tecnico-scientifici, i tour educational e degustazioni varie. “L’inaugurazione della stazione enogastronomica rappresenta un momento molto importante per il territorio – afferma Giuseppe Antonio Solimine nella doppia veste di sindaco di Trevico e di presidente della Comunità Montana dell’Ufita – perché è la prima ad essere stata ultimata nell’ambito della filiera enogastronomica e questo consentirà lo sviluppo concreto di tutte le attività legate alla valorizzazione delle specificità locali”.
La struttura è stata realizzata in località Sant’Antuono grazie al progetto presentato dalla Comunità Montana, che ha sfruttato la misura 4.6 del Por Campania 2000-2006. La stazione sarà affiancata da altre strutture, alcune già funzionanti, attrezzate per offrire una serie di servizi turistici. “Insomma – continua Solimine – occorre fare sistema perché lo sviluppo delle zone interne della Campania non può nascere da iniziative singole o riferite ad una parte del territorio, ma da un progetto condiviso dagli enti locali e finalizzato alla valorizzazione di tutta l’area. La struttura che apriremo sabato prossimo è un punto fermo nell’ambito della filiera e mi auguro che possa essere utilizzata nella giusta direzione.
Il turismo rurale è in crescita, lo dimostra l’interesse registrato in occasione delle visite guidate organizzate nell’ambito di Baronia sua bontà, perciò – conclude – è necessario insistere su quella strada”. Il giorno 2 dicembre si svolgerà la tavola rotonda tecnico-istituzionale della filiera del turismo enogastronomico, che sarà moderata dal giornalista Rai Bruno Gambacorta, conduttore di “Eat parade”, la trasmissione dedicata alla valorizzazione delle produzioni tipiche in onda la domenica ed il martedì su Rai 2.
All’incontro interverranno i rappresentanti dell’Ersac, di Slow Food Italia, dell’Università degli studi di Napoli, del Cnr e dell’associazione “I mesali”.
Il giorno successivo si svolgerà l’incontro più marcatamente politico, con la partecipazione degli assessori e consiglieri provinciali e regionali, dei presidenti delle Comunità Montane irpine, dei sindaci del comprensorio, dei presidenti della Camera di Commercio e dell’Ente provinciale per il turismo di Avellino, dei dirigenti degli Istituti di sviluppo agricolo regionale, di Slow Food Campania e del Cnr.
Le conclusioni saranno affidate al presidente Ciriaco De Mita. Baronia sua bontà è iniziata lo scorso 18 novembre con la visita guidata ai forni e ai pani della Baronia e si concluderà il 16 dicembre con il tour sulla strada dei formaggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here