Trading online: facciamo il punto sulle piattaforme sicure più popolari tra gli investitori

0
859

Il trading online è una disciplina fatta di scelte. Ogni giorno infatti gli investitori prendono tantissime decisioni: decisioni relative a quali asset acquistare, a quali asset vendere e a quali asset scambiare. Ma anche decisioni relative alla Borsa o al mercato in cui accedere e persino decisioni relative al broker online cui iscriversi. Quest’ultima scelta potrebbe sembrare meno rilevante delle altre a un occhio meno esperto. In realtà però, individuare il giusto partner finanziario è un aspetto semplicemente fondamentale: un aspetto che può mettere l’investitore nella condizione di operare in maniera sicura e, soprattutto, di avvicinarlo a strumenti finanziari e soluzioni in linea col suo profilo.

Allo stesso modo, dunque, sbagliare il broker rischia di compromettere in partenza l’esito di tante operazioni, o, per lo meno, rischia di rendere il lavoro in rete molto più complicato. Ecco dunque spiegato come mai anche i trader più esperti dedichino costantemente tempo allo studio dei broker. Infatti, per imparare a scegliere una piattaforma di trading, non ci si deve limitare ad apprendere dei principi base. Bisogna anche ricordarsi di osservare il mercato dinamicamente: di visionare le nuove realtà del settore, prendendo rapidamente nota tanto dei loro possibili “pro” quanto dei loro possibili “contro”.

Come scegliere una piattaforma di trading

Un aspetto fondamentale quando si analizza un broker è quello legato alle condizioni d’uso: un aspetto che potrebbe riguardare l’assenza di commissioni su determinate operazioni, o la possibilità di fare trading lasciando un deposito minimo irrisorio. Da questo punto di vista, tra le migliori piattaforme di trading online si inserisce IQ Option che rappresenta un’ottima soluzione soprattutto per i giovani investitori che si stanno avvicinando per la prima volta al mondo degli investimenti digitali. Questo broker, infatti, permette di investire somme molto piccole in maniera veloce ed intuitiva.

Allo stesso modo vanno tenute d’occhio le modalità operative: caratteristiche che spesso finiscono col fare la fortuna di una piattaforma piuttosto che di un’altra. Si pensi, in tal senso, al celebre “copy trading” di eToro: una modalità di trading algoritmico che ha aiutato questo broker a diventare niente meno che la community finanziaria più grande del mondo.

Infine, è sempre molto importante iscriversi soltanto a broker che siano sicuri ed affidabili. Da questo punto di vista la cosa migliore da fare consiste nello scegliere soltanto piattaforme dotate di tutte le licenze del caso. Le licenze infatti attestano che il broker in questione si è adeguato agli standard e alle regole nazionali/internazionali. Le licenze sono dunque una vera e propria garanzia per l’utente, che saprà di stare affidando il proprio denaro a un collaboratore attendibile e rispettoso della legge.

Come è cambiata la figura del broker nel corso del tempo

La parola “broker” infatti cela qualche insidia, considerato che, col passare degli anni, ha via via mutato il proprio significato. In un passato non troppo lontano infatti i “broker” erano persone in carne ed ossa. Erano professionisti della finanza, il cui lavoro consisteva nel frequentare fisicamente le Borse e nello studiare l’andamento degli asset.

Dopodiché, i “vecchi” broker contattavano il proprio parco contatti e offrivano investimenti su misura ad ogni singolo cliente. Oggi invece la parola “broker” (o “broker online”) viene utilizzata per indicare soprattutto siti, app e/o piattaforme dedicate al trdaing online. Anche in questo caso però si tratta di realtà che svolgono un ruolo avvicinabile a quello dell’intermediario finanziario. I trader infatti, per accedere alle Borse, ai mercati e agli asset, devono gioco forza iscriversi a un broker. Detto questo, i broker non sono soltanto dei portali che consentono di iniziare a investire. Dunque l’offerta disponibile è soltanto uno degli aspetti da tenere in considerazione quando si tratta di scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.