Tra sole e pioggia anche le scuole di Avellino salutano Roberto: “abbraccio” del sindaco

0
2198

Tra sole e pioggia, tra tante foto, tra lacrime di dolore ma anche di gioia ricordando la sua forza, il suo modo di fare, la sua simpatia. Dopo il silenzio irreale che per più giorni ha avvolto Mercogliano, anche le scuole di Avellino hanno voluto ricordare Roberto Bembo, il 20enne ucciso a coltellate il giorno di Capodanno. Un lungo corteo, più di 600 ragazzi, è partito dall’Itis Guido Dorso di via Morelli e Silvati, diretto a piazza Libertà. Davanti all’istituto “Amatucci” di viale Italia, la scuola che ha frequentato Roberto, una sosta ed un lungo applauso per lui.

Alla testa del corteo, per un bel po’ di strada, anche il sindaco di Avellino. Gianluca Festa è andato presto questa mattina all’Itis Dorso, ha voluto incontrare i ragazzi, per un lungo e sentito “abbraccio”, testimonianza di vicinanza al dolore che tutti i ragazzi del capoluogo, e non solo, in questi giorni stanno provando per la scomparsa di Bembo. Il primo cittadino ha guidato i giovani, scortati per tutto il percorso da un nutrito servizio d’ordine, presente ma molto discreto, composto da polizia e carabinieri.