Totalife, generi alimentari e beni di prima necessità per 70 famiglie avellinesi

Totalife, generi alimentari e beni di prima necessità per 70 famiglie avellinesi

11 Maggio 2021

Continua l’impegno di Totalife verso le famiglie avellinesi in difficoltà. Gli effetti negativi dell’epidemia di Covid19 purtroppo vanno molto aldilà di quelli strettamente legati alla salute: molte attività nel campo del commercio, dei servizi, della ristorazione etc. o sono state costrette a chiudere per l’impossibilità di sostenere le prescrizioni imposte dalle normative anticovid, su tutte le chiusure degli esercizi, o hanno dovuto ridurre drasticamente il numero del personale impiegato, con il conseguente drammatico aumento della disoccupazione soprattutto nelle categorie meno tutelate. Nei giorni scorsi, grazie alla sincera e fraterna collaborazione instauratasi in questi anni, Totalife ha consegnato, per la terza volta da quando è iniziata la pandemia, al parroco di Rione Parco don Emilio Carbone 70 spese solidali costituite da generi alimentari e prodotti di prima necessità come saponi, detersivi, pannolini e omogeneizzati. Le famiglie destinatarie delle spese sono state individuate da Padre Emilio e dai suoi volontari che stanno provvedendo alla distribuzione. La quantità dei prodotti forniti, pari a circa tre tonnellate, renderà possibile per ogni famiglia una consegna al mese per i prossimi due o tre mesi. “Naturalmente tutto questo è stato reso possibile – precisa Roberto Godas – grazie ai nostri tanti sostenitori che, anche attraverso la donazione del 5 per mille e non solo, ci consentono di portare avanti progetti come quello delle spese solidali. Totalife farà il possibile per rendere periodica questa iniziativa, almeno fino a quando la situazione rientrerà, si spera presto, in una accettabile normalità”. Alla luce del grave disagio in cui versano tante famiglie nel nostro territorio, Totalife auspica la creazione di un gruppo costituito dalle realtà che operano nel mondo del volontariato, finalizzato a fornire aiuto e supporto duraturo, non solo alimentare, in tutti quei campi in cui è più forte e pressante la domanda di assistenza e sostegno quali, ad esempio, quello sanitario, legale, normativo, consulenziale del lavoro etc.