Strade colabrodo: si allarga la protesta in Alta Irpinia

Strade colabrodo: si allarga la protesta in Alta Irpinia

11 Maggio 2021

La protesta partita dalla Desmon di Nusco si allarga a tutta l’alta Irpinia. In campo le Segreterie Provinciali di Fismic- Fiom e Uilm ed i Consigli di fabbrica dei nuclei industriali di Lioni-Nusco-Sant’Angelo dei Lombardi-Morra de Sanctis. I lavoratori della Desmon- Sirpress- Sai- Asidep- Ema- Poema- CMS –Awelco- Condor Group- Vincenzi e Ferrero chiedono al Presidente della Provincia Domenico Biancardi di occuparsi delle strade fatiscenti che tutti i giorni sono costretti a percorrere per raggiungere i posti di lavoro,insieme ai Sindaci di Lioni- Sant’Angelo dei Lombardi- Nusco- Morra De Santis- Rocca San Felice chiedono di essere convocati nei prossimi giorni per discutere di un piano efficace di rifacimento dell’asfalto e messa in sicurezza di alcune strade dell’Alta Irpinia. “Il presidente Biancardi – dichiarano Zaolino, Morsa e Altieri – è persona sensibile verso il mondo del lavoro e anche questa volta saprà ascoltare le richieste che arrivano dai lavoratori. Nel rispetto delle norme anti Covid chiedono un incontro in presenza che si potrà tenere nella sala del Consiglio con i 6 Sindaci e noi rappresentanza di tutti i lavoratori dell’Alta Irpinia”.