Torre Annunziata, in casa 221 flaconi di “droga da stupro”: arrestato un 43enne

Torre Annunziata, in casa 221 flaconi di “droga da stupro”: arrestato un 43enne

16 Gennaio 2021

I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, insieme ai militari del Reggimento Campania e del Nucleo Cinofili di Sarno, hanno effettuato un servizio coordinato di controllo straordinario del territorio a largo raggio, incentrato sui comuni dell’area vesuviana sud-orientale di Trecase, Terzigno e Ottaviano. Durante il servizio sono state effettuate diverse perquisizioni domiciliari.

A Trecase, i militari della Sezione Radiomobile hanno arrestato un 43enne sorpreso con 221 flaconi del farmaco “Alcover”, occultate in diverse stanze della propria abitazione, all’interno di buste di plastica. La pericolosa sostanza psicotropa, meglio conosciuta quale “droga da stupro”, con potenti effetti inibitori a livello cerebrale, era conservata in fiale di diverso volume, individuate e sequestrate anche grazie al supporto di “Willy”, il pastore tedesco del Nucleo Cinofili addestrato al rinvenimento anche delle droghe sintetiche.

A Ottaviano, nel corso di diversi controlli stradali, sono stati deferiti un cittadino extracomunitario 34enne, risultato irregolare sul territorio nazionale, ed un 37enne che nonsi era fermato all’alt imposto dai militari, venendo inseguito e bloccato dopo un breve tratto di strada.

A Terzigno, i militari della locale Stazione hanno segnalato un 21enne che, sebbene agli arresti domiciliari, deteneva 4 grammi di marijuana.

47 le persone controllate durante il servizio e 19 i veicoli verificati. 4 le contravvenzioni al codice della strada elevate.