Torna il Pino Irpino, la Carovana della solidarietà che attraversa tutta la provincia

Torna il Pino Irpino, la Carovana della solidarietà che attraversa tutta la provincia

2 Dicembre 2015

936 chilometri percorsi in 60 ore di viaggio; 118 Comuni attraversati per un totale di oltre 4000 doni raccolti.

Sono solo alcuni dei numeri dell’edizione 2014 de “Il Pino Irpino”, la carovana di solidarietà nata da un’idea di sei giovani irpini, che hanno attraversato in tre giorni l’intera provincia al grido di “Irpinia ti voglio bene!”.

Fervono ora i preparativi per la seconda edizione, che si svolgerà dal 6 all’8 dicembre, con la serata conclusiva nel capoluogo di provincia presso l’Albero comunale, che, a Corso Vittorio Emanuele, sarà illuminato per la prima volta a conclusione del tour 2015. Le decorazioni natalizie rappresentative dei 118 Comuni, che saranno raccolte durante il viaggio, verranno infatti portate ad Avellino dai giovani de Il Pino Irpino, che provvederanno ad abbellire il grande Albero di Natale durante tutto il periodo delle feste natalizie.

Nella mattinata di giovedì 3 dicembre alle ore 10.30, presso la sala stampa del Comune di Avellino, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2015 de Il Pino Irpino, che si arricchisce di alcune interessanti novità, oltre alle iniziative dello scorso anno ormai già consolidate.

Tra le nuove idee che verranno presentate nel corso della conferenza stampa, ci sono “Un barattolo per Pino”, in cui sarà descritta in maniera dettagliata la raccolta di beni necessari e a chi questi verranno redistribuiti; “A tavola con Pino”, progetto che racconta l’identità irpina a partire dai sapori della terra; i canali social e di comunicazione attraverso i quali seguire, ora dopo ora, il viaggio de Il Pino Irpino.

Alla conferenza stampa interverranno l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Avellino, Arturo Iannaccone, i ragazzi de Il Pino Irpino, Sirio Di Capua, Luca Grafner, Francesco Iandolo, Serena Matarazzo, Sandro Montefusco, Roberto Tuorto, Direttore Banco Alimentare Campania ONLUS ed il Presidente associazione giovani architetti irpini, Antonella Guerriero.

Non una semplice iniziativa di solidarietà, quindi, ma un’occasione unica per unire tutte le comunità irpine, troppo spesso distanti sia geograficamente che culturalmente, e dimostrare che anche e soprattutto i giovani della nostra provincia amano la loro terra, spesso abbandonata e difficile da vivere.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.