Ternana – Avellino, il pagellone dei lupi: Arini ricama gli assist del successo

0
57

IL MIGLIORE. Arini 8 – Suggeritore per un giorno. Il tris d’assi per i compagni è grasso che cola inusualmente dai suoi piedi. Quantità? No, grazie. Mariano è ispirato nella rifinitura. Non chiamatelo mediano. Almeno per un giorno. Giù il cappello.

Frattali 7 – Miracoloso all’ultimo assalto della Ternana sul quale rimane in piedi fino all’ultimo. E’ l’intervento che fa il paio con quello sulla cannonata di Valjent spedita sul palo. Zero gol ancora una volta. Le sue manone ci sono sempre.

Biraschi 7 – Gondo o Furlan, non c’è alcuna differenza. L’ex Grosseto è concentrato e carico come una molla. Puntuale e pulito negli interventi. Gioca con sicurezza.

Chiosa 6,5 – Il centrodestra difensivo non è proprio il suo forte ma nemmeno un problema per il difensore scuola Toro. Ligi si occupa dell’ariete Avenatti e lui sbriga il lavoro nei dintorni.

Ligi 6,5 – Fa a sportellate con Avenatti. Il centrale biancoverde è in giornata e sbanda soltanto quando, in ritardo su Falletti, rimedia il cartellino giallo.

Visconti 6 – I cross gli capitano quasi tutti sul destro che non è il suo piede, e non fa una brutta figura. Solidità e sangue freddo nella fase difensiva.

Gavazzi 6 – Tradito dall’emozione, sbaglia anche le cose più facili. Probabilmente ci si mette anche la scarsa lucidità dopo tre partite di fila al rientro dall’infortunio. Più a suo agio nel secondo tempo (dal 29’ st Nica sv).

Jidayi 6,5 – Un monumento eretto davanti alla difesa. Fisico ed intelligenza tattica a protezione dei difensori.

Bastien 6 – Inizialmente si muove bene tra le linee privando gli avversari di punti di riferimento. Poi si innervosisce, beccando un giallo, e si limita a dare una mano al centrocampo in fase di contenimento (dal 21’ st D’Angelo sv).

Mokulu 7 – Se l’avesse colpita bene, forse non avrebbe fatto centro. La fortuna ha aiutato l’audace centravanti biancoverde che ha preso confidenza con la via del gol. E’ esploso il potenziale del gigante di origini congolesi.

Tavano 6 – Protegge palla in maniera magistrale in occasione del primo gol. Sfortunato nel farsi male dopo aver conquistato un bel pallone. Il gol contro l’Ascoli lo ha sbloccato mentalmente (dal 23’ st Trotta 7,5 – Il bomber venuto da Oltremanica sfrutta tutto il suo potenziale realizzativo in uscita della panchina con rabbia e qualità nella finalizzazione. Gli bastano due minuti per il primo urlo, due palloni toccati e due gol. Devastante).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here