Tar Napoli respinge ricorso di Roccabascerana su PdzA4

0
2

Il Tar di Napoli, con propria ordinanza n. 3922/2014, ha respinto il ricorso presentato dal Comune di Roccabascerana per l’annullamento degli atti emanati dal commissario ad acta dr Raffaele Scognamiglio per la costituzione dell’Ambito. Dunque il Comune di Avellino, che ha il ruolo di Comune capofila, ha ancora una volta dimostrato una grande senso di responsabilità e di competenza. A difendere l’Ente di Piazza del Popolo gli avvocati De Magistris, Brigliadoro e Manganiello. L’auspicio dell’Assessore ai Servizi Sociali Stefano La Verde e della funzionaria del settore Maria De Rosa è che questa sentenza ponga fine allo stato di conflittualità che ha gravemente danneggiato l’Ambito ed in particolare il Comune di Avellino. Proprio quest’ultimo ha sempre garantito e sta garantendo con il proprio personale l’erogazione dei servizi essenziali, in particolare: – la partecipazione U.V.I. ( Unità Valutazione Integrata presso Asl e/o strutture interessate per tutti i comuni con assistente sociale dipendente del Comune di Avellino); – l’assistenza scolastica specialistica ad alunni diversamente abili per tutti i comuni dell’Ambito; – i contributi e i benefici per il trasporto scolastico e l’assistenza specialistica per gli studenti sella secondaria di primo e secondo grado per l’intero Ambito; – il trasporto scolastico degli alunni disabili delle scuole superiori per l’intero A04 ( 16 comuni), giusto protocollo di intesa sottoscritto con la Provincia di Avellino; – la Telefonia sociale, l’Interpretariato Sociale, la consulenza professionale per l’accesso ai servizi. I servizi di affido, problematiche sociali e socio – ambientali, i rapporti e le consulenze Tribunale attraverso il Segretariato Sociale e Welfare d’Accesso ( assistenti sociali dipendenti del Comune di Avellino); – i contributi ex OMNI – l’attivazione procedure per l’accesso al contributo per tutti gli uetenti dell’Ambito e i comuni che hanno inoltrato le richieste o i relativi fascicoli ( allo stato Prata P.U. e Cervinara); – La gestione dei progetti a valere “ PORS FESR 2007 – 2013 obiettivo operativo 6.3 Città solidale e scuole aperte”per il comune di Cervinara; – La progettazione, la gestione e la rendicontazione dei progetti e dei finanziamenti regionali destinati all’Ambito Territoriale A04. La sentenza del Tar va anche letta come riconoscimento al buon operato del Comune di Avellino e dell’Assessore Stefano La Verde, il cui obiettivo è stato sempre quello di assicurare servizi urgenti e necessari a persone con problemi. Di qui la volontà dell’ Assessore e della funzionaria a mantenere alta l’attenzione affinché l’ Ambito A04 espleti a pieno le proprie funzioni e a sollecitare tutti i comuni al versamento delle quote di compartecipazione alla realizzazione del sistema integrato dei servizi sociali per consentire la piena attuazione dei servizi programmati con la prima annualità PSR 2013/ 2015. Si tratta di un risultato importante per limitare personalismi e protagonismi che hanno nuociuto solo ed esclusivamente ai cittadini dell’intero Ambito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here