Sviluppo e occupazione: anno nero

1 Gennaio 2006

Il 2005 si chiude con la riconferma della profonda crisi che attanaglia i distretti industriali irpini. Cassa integrazione straordinaria, licenziamenti, chiusure: le industrie tessili di Calitri e gli opifici conciari di Solofra ancora una volta ‘vittime’ di ‘anomalie’ non previste dai Pit. È l’esponente sindacale Franco Fiordellisi, a commentare il trend produttivo dei distretti irpini. Un andamento che non ha tenuto conto del taglio innovativo conferito al settore conciario: internazionalizzazione, consorzio delle imprese, riciclo delle acque, delocalizzazione degli opifici ancora presenti nella cinta urbana, ricerca e tutela ambientale. Diverso il caso altirpino. “Il Distretto di Calitri parte da un’idea di impresa leader – afferma Fiordellisi – attorno alla quale, a cominciare dagli anni 90, si è sviluppato un tessuto di piccole aziende. Il progetto originario puntava sul tessuto Denim e sulla corrispondente azienda Cdi. Ma la situazione attuale della società calitrana (i cui dipendenti sono stati disposti in cassa integrazione straordinaria, ndr) rispecchia lo stato di impasse che accomuna numerose imprese locali”. La soluzione, a sentire Fiordellisi, va ricercata nella programmazione integrata che veda coinvolte, imprese, istituzioni e associazioni di categoria. Non solo. Una cabina di regia provinciale che sappia valorizzare l’azione dello sviluppo locale in contesti come l’internazionalizzazione, la ricerca e l’innovazione. E ancora. “Un protocollo morale sottoscritto dalla Regione per l’erogazione dei fondi alle imprese. I finanziamenti, infatti, devono essere verificati e controllati adeguatamente sull’effettivo utilizzo”. Una sorta di ‘gratifica’ che tenga conto della responsabile capacità di impiego delle risorse economiche da parte delle aziende. Ma la vera scommessa del 2006 resta il sistema dell’automotive. “Potrebbe essere – conclude – una ulteriore risorsa, ma dobbiamo puntare sulla sinergia di esperienze industriali già presenti sul territorio”. (di Marianna Morante)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.