Sul tavolo del Prefetto l’aumento dei furti, il raid al “Quotidiano del Sud” e i casi Covid a Cervinara: “E’ alta l’attenzione delle Forze dell’Ordine”

0
112

Si è riunito questa mattina il Comitato Provinciale di Ordine e Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto Paola Spena, alla presenza dei vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, del rappresentante dell’Amministrazione Provinciale e dei Sindaci interessati dai singoli argomenti all’ordine del giorno (Avellino, Ariano, Montoro e Aiello).

Tema centrale del consesso è stato il fenomeno dei furti, che si sono ultimamente registrati in alcuni centri irpini, sebbene dalla lettura dei dati non si rilevi in termini generali un trend negativo rispetto agli anni scorsi.

“In ogni caso – ha chiarito il Prefetto – è alta l’attenzione delle Forze di Polizia sul tema dei reati predatori che effettivamente fa registrare su alcuni territori un’attuale fase di recrudescenza”.

Il Sindaco di Ariano Irpino, Enrico Franza, ha sottolineato che dopo una fase di stasi sono ripresi questi reati predatori, certamente favoriti dall’estensione del territorio arianese che si caratterizza per la presenza di numerose contrade, con strade rurali e abitazioni isolate.

Il Prefetto ha sottolineato al riguardo lo sforzo corale già messo in campo dalle Forze dell’Ordine, che hanno ulteriormente implementato la vigilanza con servizi straordinari congiunti, in particolare della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri, oltre che con il supporto della Guardia di Finanza, con un’attività che proseguirà per tutto il mese, nelle zone maggiormente colpite dal fenomeno e nei quadranti orari più critici, con il contributo anche di rinforzi dedicati.

“Il controllo del territorio – ha precisato il Prefetto – si sviluppa anche in termini di prevenzione e si realizza infatti anche con altri strumenti, nella considerazione che la sicurezza è un tema ad ampio respiro, cui concorrono diversi fattori, in primis vigilanza e monitoraggio, ma anche videosorveglianza e illuminazione, che svolgono una funzione deterrente, favorendo inoltre una più elevata percezione di sicurezza e rafforzando la stessa resilienza dei cittadini”.

Con il Sindaco è stata, quindi, concordata l’implementazione del sistema di telecamere, con dispositivi per lettura targhe nelle strade a maggiore circolazione, e videosorveglianza nelle aree periferiche, nei punti che saranno individuati in raccordo con le Forze dell’Ordine, e il potenziamento della civica illuminazione nelle strade rurali.

Il Comune di Ariano Irpino può, peraltro, contare su recenti finanziamenti da parte del Ministero dell’Interno per incrementare la propria rete di sicurezza riferiti alla sicurezza delle scuole ed al contrasto del fenomeno dello spaccio di stupefacenti.

L’incremento dei servizi di vigilanza è operativo anche per il Comune di Aiello del Sabato, il cui territorio rappresenta anche un’area di cerniera rispetto ai Comuni limitrofi. Il Sindaco Gaeta ha infatti sottolineato le peculiarità geografiche dell’area che si caratterizza per la presenza di molte strade rurali e numerose vie di accesso. Sul punto è stata quindi assicurata la presenza di opportuni presidi che sarà accompagnata da interventi di illuminazione da parte del Sindaco che ha anche dato assicurazione circa possibili incrementi del sistema di telecamere sempre nelle zone più periferiche.

Anche per la città di Avellino, ove comunque non si registra un incremento di casi rispetto al decorso anno, è massimo l’impegno delle Forze dell’Ordine con il coinvolgimento, in questo caso, della Polizia Stradale impegnata nel presidiare l’ambito autostradale e la rete viaria extraurbana, con particolare riferimento ai principali punti strategici e di accesso al Capoluogo.

Il Comitato ha affrontato inoltre, con la partecipazione del Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl, dott. Manzi, la situazione epidemiologica che si sta registrando nel Comune di Cervinara per l’incremento dei casi di positività al Covid -19, a seguito dei quali il Sindaco, in raccordo con l’Azienda sanitaria, ha adottato temporanee misure limitative, quali il divieto di stazionamento nelle piazze e nei luoghi pubblici, la sospensione del mercato. Sul tema è stato assicurato da parte delle Forze dell’Ordine il necessario supporto per garantire il rigoroso rispetto delle disposizioni sindacali in un momento così delicato, al fine di arginare la diffusone del virus. L’Asl, dal canto suo, ha assicurato, oltre a un costante flusso informativo verso il Comune, un incremento delle attività di contact tracing, con l’istituzione di specifici drive-in, evidenziando, tra l’altro, che, dagli accertamenti in corso, emerge che le conseguenze più gravi dell’infezione sono a carico dei soggetti non vaccinati. Restano, in ogni caso, ferme e sempre valide le misure di protezione sanitaria individuale che la popolazione deve continuare a mantenere, come il distanziamento, l’uso della mascherina e il frequente lavaggio delle mani.

Ha formato oggetto del comitato anche la vicenda relativa al raid che ha interessato la redazione de “Il Quotidiano del Sud”. Sul tema è stata ribadita la massima attenzione delle Forze dell’Ordine che stanno proseguendo serratamente le attività investigative per accertare le motivazioni dell’atto.