Strage a Portland: ancora gravi le condizioni di Susanna De Sousa

0
7

Resta in prognosi riservata la studentessa romana di 18 anni, Susanna De Sousa, rimasta gravemente ferita in una sparatoria avvenuta sabato notte a Portland in Oregon. Secondo quanto si è appreso in ambienti diplomatici, la ragazza è stata sottoposta ad un secondo intervento chirurgico, al termine del quale i medici si sono detti fiduciosi circa le sue possibilità di recupero. Non sono stati forniti ulteriori dettagli circa l’intervento che la studentessa ha dovuto subito subire. E’ stato solo confermato che Susanna De Sousa è stata raggiunta da più colpi di pistola al corpo. Sono state infatti riscontrati undici fori di entrata. Non sono comunque stati lesi organi vitali. I genitori della ragazza, arrivati nel frattempo a Portland, sono assistiti da rappresentanti del consolato italiano e si sono rassicurati dopo aver potuto vedere la figlia. Morto anche il massacratore, Erik Ayala, che si è successivamente esploso un colpo alla testa. Si tratta di un ex studente di 24 anni. La polizia ha accertato che il giovane aveva da poco perso il lavoro e, stando alle testimonianze degli amici, nell’ultimo periodo giocava solo con la sua Playstation e appariva annoiato e depresso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here