“Stop alla pubblicità offensiva”, a Grottaminarda il convegno sulla dignità delle donne

“Stop alla pubblicità offensiva”, a Grottaminarda il convegno sulla dignità delle donne

15 Febbraio 2019

“La dignità della donna va riscattata dalla pubblicità che la sfrutta come oggetto da possedere e non come soggetto da apprezzare e valorizzare… le scuse non bastano. Stop alla pubblicità offensiva”.

Sarà questa la delicata tematica dell’incontro previsto per sabato 16 febbraio, alle ore 17,00 presso il Castello d’Aquino, promosso dalla Fidapa, con il patrocinio del Comune di Grottaminarda, dell’Osservatorio sul Femminicidio della Regione Campania, dell’Ordine dei Giornalisti e dell’Ordine degli Psicologi.

Dopo i saluti del Sindaco Angelo Cobino e della presidente della sezione Fidapa di Grottaminarda, Fulvia Bruno, ci saranno gli interventi di Tiziana Meninno, referente Young Fidapa, di Angela Di Rienzo, psicologa e psicoterapeuta, di Maria Elena De Gruttola, dell’associazione Willoke, di Rosaria Bruno, presidente dell’Osservatorio della Regione Campania sul fenomeno del femminicidio. Le conclusioni saranno affidate a Ludovica Zoccali, rappresentante Young Fidapa, distretto Sud-Ovest. Modererà la giornalista Elisa Forte.

Dunque la violenza sulle donne non è solo quella fisica e psicologica, ma sta anche nello sfruttamento della sua immagine in modo irrispettoso. Emblematica e provocatoria la raffigurazione scelta per rappresentare la tematica: una donna impacchettata ed incellophanata in un vaschetta per la carne con tanto di codice a barre e la scritta: “Offerta speciale. Ideale per pubblicità, televisione, sfilate”.