Stellantis Pratola Serra, la Fiom Cgil chiede un confronto con Tavares e il Governo

0
563

“Dopo la visita di ieri a Termoli oggi l’amministratore delegato del gruppo Stellantis Tavares ha visitato lo stabilimento di Pratola Serra dove si producono esclusivamente motori diesel e dove negli ultimi anni l’impatto degli ammortizzatori sociali ha avuto effetti negativi sul salario delle lavoratrici e dei lavoratori. Il fatto che a Pratola Serra si produrranno i motori per tutti i veicoli commerciali leggeri del Gruppo dal 2024 è importante ma andrà verificato l’impatto sulla saturazione dello stabilimento, che ad oggi non è stato chiarito”.

Lo dichiara, in un comunicato, la Fiom Cgil.

“Rimane l’incertezza sulla transizione verso l’elettrico sia per questo stabilimento che per tutti quelli di meccanica, Cento, Verrone, Mirafiori e Termoli. Il percorso verso gli obiettivi delineati dall’Europa va stabilito ora e siamo già in ritardo rispetto ad altri Paesi europei come Francia e Germania che hanno già previsto piani di politica industriale di accompagnamento e tutela dell’industria e dell’occupazione nella transizione”.

“Chiediamo all’amministratore e al Governo di convocare le organizzazioni sindacali per avviare un confronto sul prossimo piano industriale e sulle garanzie della capacità produttiva, delle attività, e dell’occupazione per tutti gli stabilimenti e gli enti di staff presenti nel nostro Paese”.