Stadio Partenio, Gubitosa: “Bene intervento Forze Ordine. Nessun allarmismo, tifosi stiano tranquilli”

1
48

“Nessun allarmismo, i tifosi stiano tranquilli“.

E’ Michele Gubitosa, co-patron dell’Us Avellino 1912, a parlare nelle immediate ore che succedono il provvedimento di sequestro preventivo del settore Terminio dello stadio Partenio Lombardi di Avellino.

Provvedimento sacrosanto e giustificatissimo da parte delle forze dell’ordine – tiene a precisare Gubitosa, a Milano per l’Assemblea della Lega B perché riguarda la sicurezza degli utenti della struttura sportiva. In questa direzione, mi preme ringraziare le forze dell’ordine che subito si sono attivate, evitando così il verificarsi di problematiche ben più gravi”.

Secondo quanto riportato, già ieri pomeriggio, gli agenti della Mobile di Avellino, con i vigili del fuoco, avevano effettuato un sopralluogo presso la Terminio a causa della caduta di alcuni calcinacci dall’anello superiore della Tribuna Terminio adiacente il settore ospiti.

LA RASSICURAZIONE PER I TIFOSI – Gubitosa, intanto, tiene a rasserenare i tifosi: “Sin da subito, come società, ci attiveremo per rendere nuovamente agibile e fruibile il settore secondo quanto disposto dalle forze dell’ordine in vista del nostro prossimo match interno. I tifosi stiano tranquilli: se la situazione lo renderà necessario, gli abbonati della Tribuna Terminio sederanno nella Tribuna Montevergine”

Di qui l’appello di Gubitosa all’Ente Comune di Avellino, proprietaria della struttura sportiva: “Chiedo al Comune di Avellino di essere vicino alla nostra società. Come società affittuaria della struttura sportiva opereremo sin da subito tutti gli interventi di manutenzione richiesti, sperando che questi lavori, così come quelli fatti in passato, vengano riconosciuti in qualche modo dal Comune. Oggi però pensiamo soltanto a rendere immediatamente e nuovamente fruibile tutto il settore della Terminio e lo faremo nel più breve tempo possibile”.

“Nessun allarmismo – chiosa Gubitosa – Restando a disposizione di tutti gli organi competenti, adesso pensiamo soltanto alla prossima partita di sabato, una sfida decisiva che, sono certo, cambierà in positivo i destini della nostra squadra”.

1 COMMENT

Comments are closed.