Stadio chiuso, il prefetto di Avellino “striglia” i tifosi

0
1334

Stadio chiuso, il prefetto di Avellino “striglia” i tifosi. Paola Spena, a margine di un convegno, ha risposto ad una serie di domande che le sono state poste dai giornalisti su alcuni importanti argomenti che si sono verificati proprio oggi.

Tiene banco quanto ha disposto proprio Palazzo di Governo, ovvero che la partita di calcio Avellino- Giugliano, prevista per domenica, 13 novembre, allo stadio Partenio-Lombardi, si svolga in assenza di spettatori.

Decisione presa “alla luce dei gravi episodi di violenza di cui si è resa protagonista anche la tifoseria avellinese in occasione dell’incontro di calcio disputato a Foggia lo scorso 7 novembre”.

C’è amarezza tra i sostenitori dei lupi. “I tifosi dovevano pensarci prima”, afferma il Prefetto Spena. “Quanto accaduto a Foggia è stato molto grave, hanno sbagliato entrambe le tifoserie. Il provvedimento è stato assunto per scongiurare ogni rischio di turbativa dell’ordine e la sicurezza pubblica, trattandosi, peraltro, di un derby tra due squadre che giocano in casa nel medesimo impianto sportivo, in raccordo con il Questore di Avellino ed in linea con la determinazione del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni sportive”.

Poi, riflettori puntati anche sulla sparatoria di questa mattina a Montoro. “Quella zona – dice il massimo rappresentante di Governo in Irpinia – è spesso crocevia di incursioni anche violente. Va sottolineata la grande capacità reattiva offerta dalla polizia e l’importante attività di presidio ed intelligence. La soglia di attenzione è massima e resterà sempre tale”.