Sport, il grido di allarme della Federazione Italiana Pallavolo: “Ridateci le palestre nelle scuole”

Sport, il grido di allarme della Federazione Italiana Pallavolo: “Ridateci le palestre nelle scuole”

4 Ottobre 2020

Sport, il grido di allarme della Federazione Italiana Pallavolo: “ridateci le palestre nelle scuole, il nostro movimento vuole ripartire in sicurezza”. Si alza il grido di allarme di atleti, allenatori e dirigenti attraverso le parole del presidente del comitato territoriale Irpinia-Sannio della Federazione Italiana Pallavolo, Felice Vecchione, che ad oggi lamenta ancora la totale situazione di stallo per la concessione delle palestre delle scuole alle società sportive insistenti sul territorio.

Con il recente incontro tra i ministri Spadafora e Azzolina si è sancito un punto di incontro che supera lo scoglio per le igienizzazioni e la messa in sicurezza delle palestre che qui non vengono utilizzate per la didattica e che sono la base strategica per la quasi totalità delle attività di base svolte sul territorio.

“Il ruolo sociale della nostra attività – ribadisce il presidente Felice Vecchione – non può trovare un muro nei presidi e nei dirigenti scolastici che dovrebbero avere maggiormente a cuore la formazione anche sportiva dei giovani atleti che trovano nella pallavolo una valvola di sfogo sana e sicura evitando che intraprendano strade buie.

Anche le società che militano nei campionati nazionali sono senza “casa” e con l’inizio dei campionati alle porte c’è il serio rischio di compromettere una intera stagione dopo l’ultima già vissuta solo in parte e con non poche difficoltà.

La voglia di ripartire c’è tutta ed in piena sicurezza con protocolli precisi e chiari che vengono costantemente aggiornati in base alle necessità. La FIPAV e i suoi dirigenti restano a disposizione per chiarimenti e approfondimenti al fine di dirimere la questione nel più breve tempo possibile”.